Mattarella: “Finora nessuna intesa, nuovo giro di consultazioni la prossima settimana”

Al Colle Pd, Lega, Forza Italia e M5S. Di Maio: “Governo di cambiamento con dem o leghisti, da noi nessun veto”. Salvini: non siamo disponibili a un esecutivo a tempo

La Stampa

Nulla di fatto al primo giro. Si parte con una seconda tornata di consultazione. L’obiettivo indicato alle forze politiche più rappresentative (5stelle per i partiti  e Lega per la coalizione) dal Presidente Mattarella è quella di proporre aggregazioni per costruire una maggioranza di governo.

Insomma dopo gli slogan della campagna elettore è il momendo di dare delle soluzioni concrete in ordine alla composizione della maggioranza e delle azioni programmatiche da porre in essere.

La transumanza abruzzese. Per Scanno non solo una tradizione ma un forte radicamento. Era la nostra Università!

Transumanza paesaggi abruzzo

La transumanza abruzzese per il nostro paese ha rappresentato molto di più se non altro per il radicamento che si era stabilito con la regione delle puglie che era la meta invernale dei pascoli. Riprendiamo sulla rete un interessante articolo appartso su “Paesaggi d’Abruzzo” del quale riportiamo alcuni stralci fotografici di chi ha avuto la brillante idea di riportare in auge una antica tradizione.

La transumanza, praticata per secoli, soprattutto verso il Tavoliere, dopo aver attraversato il Molise, è stata pratica costantemente fino alla fine degli anni 60.   La pastorizia infatti è stata fondamentale  sul piano sociale e culturale del nostro territorio. Tanto è vero che quando cominciavano a crescere le persone che andavano alle scuole superiori ai giovani dediti alla pastorizia, con un bricciolo di ironia,   che si recavano in montagna venivano rivolte domende come  “stai partendo per l’Università?.

Insomma la transumanza aveva favorito il radicamento con l’acquisto di  una casa (nota come la casa di Foggia) per dare un tetto ai pastori in transumanza. Negli anni successivi, vista diminuzione dei pastori e la crescita esponenziale dei giovani che frequentavano l’Università (quella vera ovviamente),  qualche oculato amministratore, in coerenza con il predetto spirito della transumenza,  aveva pensato bene di reivestire in una città “sede di Università” i soldi entrati nelle casse comunali dalla vendita della casa di Foggia. Peccato che qualche altro amministratore meno oculato,  aveva avuto la brillante idea di estinguere tali fondi per le spese ordinarie con il  risultato di perdere un bene importante  per ospitare i nostri giovani univertitari e non ripianare i debiti accumulati.

Cosa dire?

Stendiamo un velo pietoso, rimbocchiamoci le maniche e mettiamoci a lavorare ripartendo dai valori che sono stati da sempre il punto forte della nostra comunità.

 

 

Scanno, il Sindaco Spacone interviene sui costi della raccolta dei rifiuti

Spacone: «Nessun rincaro» 

05-WEB

SCANNO. «Nessun aumento dell’imposta per la raccolta dei rifiuti a Scanno. Si tratta di una bufala». Lo assicura il sindaco Pietro Spacone, specificando che «grazie alle azioni dell’amministrazione… leggi articolo completo sul centro

^^^

Ricordiamo che l’intervento trova spunto da un contributo analitico di M. Fusco, pubblicato sul blog nei giorni scorsi (clicca qui),  dal quale sarebbe emerso un aumento dei costi per l’anno 2018. Un tema questo che attira sempre più le attenzioni dell’Utenza e che  dalla introduzione della raccolta differenziata “Porta a Porta” si aspetterebbe delle sensibili riduzione dei costi.  Forse il tutto andrebbe affrontato con il gestore dei servizi ambientali (Cogesa) che da quanto riportato dalla stampa locale ha ottenuti  buoni utili, segno che evidentemente vi sono dei margini  nella ridefinizione delle tariffe e nelle modalità di contabilizzazione.

 

Scanno, verso le elezioni. Le prime smentite di notizie strumentali!?

donne di scannoScanno, da qualche sito on line è stata ipotizzata una lista elettore che sarebbe nascendo da un comitato che si sta impegnando per migliorare la viabilità della strada di collegamento dei paese della valle del sagittario.

Una notizia che pare non vera e che come al solito strumentalizza anche chi  profonde il proprio tempo a risolvere problemi di interesse generale.

Uno spirito che crediamo sia positivo e che riteniamo utile mettere a disposizione di una più ampia aggregazione che il paese finalmente sta ricercando. Coinvolgere  nell’impegno pubblico il paese reale è certamente un fatto di novità che sta prendendo sempre più spazio nel paese. Ben vengano le persone che vogliono mettersi al servizio del paese.