Scanno, rinviato l’apertura delle buste della gara per la gestione dei ripetitori!

Avviso pubblicato sull’albo pretorio

Albo

Albo

Scanno, la gara per l’affidamento della gestione dei ripetitori e’ stata rinviata a data indefinita. Nel comunicato non sono indicate le motivazioni del rinvio come si evince dal testo dell’avviso di seguito riportato.

AVVISO
OGGETTO: Rinvio apertura buste per l’affidamento in concessione della gestione e conduzione del ripetitore sito sul Monte Rava di proprietà del Comune di Scanno.

Si comunica che l’apertura delle buste della gara in oggetto previsto per il giorno 8 Febbraio 2019 è rinviato a data da destinarsi per motivi d’ufficio

Il gruppo Scanno Insieme scrive al Sindaco, Vicesindaco e Prefetto.

COMUNE DI SCANNO (L’Aquila)
Gruppo Consiliare di Minoranza
“SCANNO Insieme”

4F3D1428-A1F8-40BD-91F6-E107092EA2B6Si ponga fine ai conflitti di interesse nel Comune di Scanno
Con una lettera recapitata al Vicesindaco, al Sindaco e al Prefetto dell’Aquila, iI gruppo consigliare di minoranza Scanno Insieme chiede a gran voce al vicesindaco di dimettersi da assessore al bilancio e di rimettere la responsabilità dell’area finanziaria del Comune di Scanno. In caso di sua inerzia, invita il Sindaco ad intervenire.
A innescare la richiesta dell’opposizione è stata la presa visione dei ricorsi che varie società locali, tra cui quella di cui è socio il Responsabile dell’area finanziaria, hanno presentato contro gli accertamenti TARI, firmati proprio dal dottor Marone, ricorsi di cui, nel corso del penultimo Consiglio comunale, si era negata l’esistenza.
“Non è tollerabile che chi ha la responsabilità finanziaria dell’ente” spiegano i Consiglieri Amedeo Fusco, Antonio Giovanni Silla e Mario Spacone “da un lato firmi gli accertamenti per il recupero dei tributi evasi e dall’altro la società di cui è socio e molte delle attività che confluiscono nella COTAS, l’associazione di cui è Presidente, presentino ricorsi contro il Comune. Un così vistoso e spudorato conflitto di interessi, mai registrato nella storia di Scanno, deve essere urgentemente risolto, a garanzia della trasparenza e della buona amministrazione, oltre che per una ragione di equità generale”.
COMUNE DI SCANNO, Gruppo Consigliare SCANNO INSIEME

Scanno, sul sito comunale pubblicata la nomina degli scrutatori per le prossime elezioni regionali

SCRUTATORI NOMINATI PER LE ELEZIONI REGIONALI DEL 10 FEBBRAIO 2019

Pubblicata il 27/01/2019

Scanno logo

La Commissione Elettorale Comunale, nella seduta del 16 gennaio 2019 ha nominato gli
scrutatori di seggio, effettIvi e supplenti, per le elezioni Regionali  che si svolgeranno in data
10 febbraio 2019

 

Allegati

NOME DIMENSIONE
Allegato ELENCO degli scrutatori nominati (1).pdf 67.72 KB
Allegato GRADUATORIA per le sostituzioni (1).pdf

Elezioni Regionali, Proposto un centro di alta formazione turistica

Elezioni Regionali, Scoccia (Udc) nel programma un centro di alta formazione turistica

ZAC7.it –

Un centro unico di formazione e aggiornamento per professionisti che operano nel settore di accoglienza e gestione del turismo. A proporlo è Marianna Scoccia candidata al consiglio regionale per l’Udc.

“Tra il 2017 ed il 2018 il Turismo Abruzzese è cresciuto dell’ 1,5 % in termini di arrivi e dell’ 1,3 % per giornate di permanenza. Migliaia di persone ogni anno raggiungono il nostro Abruzzo” spiega “e dobbiamo offrire loro maggiore attenzione all’accoglienza e massima professionalità. Conosciamo tutti il potente motore economico rappresentato dal Turismo e occorre competenza, organizzazione e coordinamento da parte delle Istituzioni”.

Scanno, il finanziamento regionale. Una vicenda che ha attraversato quattro Amministrazioni!

cropped-cropped-logo-vivere-scanno.jpg

Scanno, crediamo che  ripercorrerlo storicamente come caso di studio per capire le reali difficolta’ che abbiamo nel tradurre in concreto progetti per il paese, non certo per  issare inutili bandierine.
Sarebbe a tal fine che chi ha governato porti un contributo di verita’ sulla vicenda con dati ed analisi delle criticita’ riscontrate e le possibili soluzioni.
Non e’ possibile a nostro parere in un modo  che corre sempre piu’ veloce un paese che ha tante necessita’ non riesca a trasformare in tempi umani i finanziamenti in azioni concrete.
Vediamo che l’Alto Sangro continua a mietere progetti con facilita’ scalando  posizioni di primato mentre il nostro paese, che pure e’ parzialmente coinvolto in progetti comuni, resta sempre al palo di partenza.
Ci sara’ pure una ragione?
Scanno La storia ci mostra che si e’ investito tanto sugli edifici scolastici e d’oggi sono ambedue inutilizzabili; si e’ investito molto su un frastrutture per eventi sportivi (e non solo) e poi abbiamo bisogno di montare strutture temporanee in pieno inverno perche’ le strutture al coperte non sono utilizzabili;  si e’ investito sul parcheggio a pagamento coperto che poi  non sembra cosi’ affollato.
Occorre chiarezza e coerenza (superando i facili trasformismi) ed rispetto  verso  chi, nel bene e nel male, si e’ cimentato.
Confidiamo in qualche contributo per aiutareun paese che sembra attanagliato su se stesso.