Arte orafa di Scanno: l’oreficeria Di Rienzo

Corriere Peligno articolo di Andrea Pantaleo
EFDAF067-4BA3-4103-B202-954258DDE8D8
Arte orafa di Scanno: l’oreficeria Di Rienzo

Scanno, 19 giugno– Scanno è considerato uno dei borghi medioevali fra i più incantevoli d’ Abruzzo e molte sono le attività secolari che, ancora oggi, esistono nel paese conservando inalterata l’antica tradizione. Fra esse vi è l’arte dell’oreficeria con rinomati gioiellieri i quali con passione, professionalità, cortesia, continuano creando gioielli magnifici. Siamo andati a visitare l’antica oreficeria e gioielleria Di Rienzo in Str. De Angelis, gestita da Armando Di Rienzo. All’interno il tempo sembra essersi fermato in quanto vi è ancora lo storico laboratorio.

Continua a leggere

Scanno, convocato il consiglio comunale per il 27 giugno pv

D6BD918F-8F42-47B3-870C-8A92A3E9AA8AScanno, pubblicatasul sito comunale la prima seduta del consiglio comunale.

All’ordine del giorno l’esame della eleggibilita’ dei consiglieri, la comunicazione dell’avvenuta nomina dell’organo politico di governo, commissione elettorale e approvazione degli indirizzi. Nomina del presidente del consiglio.

Un primo appuntamento che fara’ comprendere come la nuova amministrazione intende procedere nei prossimi cinque anni e come nell’immediato intende procedere per ridare al bacino di collerotondo una stabile operativita’ viste le ormai prossime stagione Estive ed Invernali.

Con il ripianamento del bilancio il paese e’ uscito dalla crisi che ha attraversato l’italia dal 2009, una crisi che non ha precedenti che ci siamo messi alle spalle.

Ora e’ il momento finalmente di togliere uno dei problemi cronici emersi nell’ultima campagna elettorale, Incassare le imposte in sospeso  che darebbe al paese  nuova linfa per investimenti pubblici.

Un nuovo contesto che dovrebbe convincere gli operatori a tornare a credere nel paese riprendendo a mettere sul mercato capitale di rischio il pubblico non puo’ continuare ad essere il finanziatore di ultima istanza dei privati. Uscire insomma dal pensare che le perdite sono sempre e comunque pubbliche.

Turismo Abruzzo, cambio di strategia. Si punta a quello internazionale!!

donne di scannoL’abruzzo verso un turismo internazionale attraverso l’immagine piu’ caratteristica del nostro paese. Non un auspicio ma per noi una certezza se ripercorriamo cio’ che e’ accaduto sin qui.

Un passo che riteniamo  molto importante che ci pare non riesca a fare la nostra classe dirigente intenda per lo piu’ a ricercare consensi con il metodo “porta a porta” che prevede la firma di cambiali in bianco su spiccioli interessi di bottega.

Ognuno insomma cerca di portare acqua al proprio mulino senza intravedere un piano strategico nel quale calare le singole esigenze.

Ben venga la spinta regionale per una promozione del nostro territorio oltre i confini nazionali.

^^^

Una nuova strategia turistica per l’Abruzzo, giovedì la presentazione

“#DestnazioneAbruzzo.

REGIONE ABRUZZOZac7.it – Strategia e promozione turistica per una nuova meta del turismo nazionale e internazionale”: è questo il titolo dell’evento organizzato dall’Assessorato al turismo e dal Dipartimento turismo, cultura e paesaggio della Regione Abruzzo, che si svolgerà giovedì 21 giugno, dalle ore 10.30, nella sala D’Annunzio, all’ex Aurum di Pescara (largo Gardone Riviera).

Continua a leggere

Finanziati dalla Regione alcuni progetti

GraduatoriaProvvisoria.pdf

Finanziati dalla Regione alcuni progetti
su Scanno programmati lo scorso anno
Interventi presentati dall’Ass. Condotta
Forestale per la Mediateca, i Prati
del Lago ed il Palazzetto dello Sport

di Roberto Nannarone

REGIONE ABRUZZOSCANNO – Con la determinazione n. DPD025/123 del 18 giugno 2018 il Dirigente del Servizio Territoriale per l’Agricoltura della Regione Abruzzo ha approvato, nell’ambito del PSR 2014-2020 M07, la graduatoria provvisoria per l’erogazione dei finanziamenti relativi agli investimenti finalizzati all’introduzione, al miglioramento o all’espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale.
Al quarto posto, completamente finanziato per l’importo complessivo di euro 1.994.728,50, è inserito il progetto presentato dall’Associazione
“Condotta Forestale – Associazione degli interessi e delle comunità forestali – Pettorano sul Gizio (AQ)”, di cui fa parte anche il Comune di Scanno, che ha aderito con delibera di Giunta Comunale n. 13 del 4 marzo 2017 al progetto “Terre Italiche” che l’Associazione ha elaborato per l’accesso ai finanziamenti di cui al Bando della Regione Abruzzo PSR 2014-2020 Tipologia d’intervento 7.4.1 – “Investimenti nella creazione, miglioramento e espansione dei servizi di base locali per la popolazione rurale”. L’associazione non svolge attività d’impresa né rappresenta interessi specifici di imprese o attività economiche, ma svolge la propria attività in quanto portatore dell’interesse collettivo delle comunità forestali, rurali e montane.
I tre interventi previsti per il Comune di Scanno sono inseriti nel Progetto generale presentato dall’Associazione Condotta Forestale il 30 maggio 2017.

testo

Pendolari Sulmona-Roma: soluzione d’emergenza

Pescara - pullman Tua

Pescara – pullman Tua

Pendolari Sulmona-Roma: soluzione d’emergenza

La Valle Peligna continua la sua battaglia per evitare riduzioni di servizio delle linee Verso Roma, da noi invece  continua il silenzio assordante su un tema di grande rilevanza per il nostro paese. Come al solito tutto a parole cambia ma nei fatti tutto resta fermo.

E’ evidente che il turismo da solo non basta per fermare lo spopolamento eppure nulla si fa per invertire nel breve tempo il trend di decrescita della popolazione Anzi.

Siamo consapevoli che il turismo sia importante per l’economia del paese ma siamo altrettanto convinti che il pendolarismo potrebbe certamente dare, con pochi sforzi,  un contributo se vengono ridotti  i tempi e i costi per raggiungere Roma, il bacino economico indisvutibilmente  piu’ prossimo al nostro paese.

Infatti sembra ormai certa l’attivazione al casello di Pratola di scali per intercettare le linee – tante – provenienti da Pescara e Chieti eppure la nostra classe dirigente non prende inziative per ridurre di oltre un’ora i tempi per raggiungere la Capitale;   obiettivo peraltro raggiungibile facilmente chiedendo alla Tua di far transitare i pulman verso Sulmona via casello di Cocullo. Una modifica che non costa praticamente nulla (si tratterebbe di modificare percorsi di linee esistenti) alla Tua ma che darebbe alla nostra Valle un significativo vantaggio.

Un primo passo ovviamente ma si sa che ogni percorso di cambiamento richiede un punto di inizio per non restare immobili.

Continua a leggere

Scanno, per la nuova giunta avanzano Rotolo e Marone

IMG_8197

 

 

Sono i più votati dei due gruppi che hanno sostenuto la lista di Mastrogiovanni In settimana la convocazione del primo consiglio per la convalida degli eletti

di Massimiliano Lavillotti 13 giugno 2018

CFC8E314-D3A2-4DCB-940F-7E91F8B84386SCANNO. Dopo la proclamazione dei consiglieri comunali eletti, in settimana si conosceranno i componenti della giunta municipale di Scanno che accompagnerà il sindaco Giovanni Mastrogiovanni, che ha portato la sua coalizione a vincere nella competizione elettorale di domenica scorsa, nel percorso di attuazione del programma amministrativo.
Le indiscrezioni che al momento trapelano dalle fila della maggioranza danno ormai per certo il nome del nuovo vicesindaco del centro montano.
Si tratta di Franco Rotolo, operatore economico di 51 anni, il candidato più votato del movimento politico “La Viè Nova” che assieme al gruppo di “Diritti al Cuore” ha dato vita alla lista che ha vinto le elezioni.
La scelta sembra scontata, considerato l’ottimo risultato di Rotolo, che ha avuto 101 voti e il fatto che su quattro rappresentanti dello stesso movimento politico risulta l’unico eletto in consiglio comunale.
Dario Cosenza, Massimiliano Fusco e Angelo Di Masso, appartenenti allo stesso gruppo “La Viè Nova”, non ce l’hanno fatta ad entrare in Comune. Oltre a Rotolo, voci sempre più insistenti danno ormai per scontato l’ingresso in giunta anche di Giuseppe Marone, candidato della lista “Diritti al Cuore”, che con 202 voti è risultato il consigliere più votato alle elezioni.
A Marone, presidente della cooperativa operatori turistici Alto Sagittario e laureato in Economia e commercio, potrebbero essere consegnate le deleghe al turismo e al bilancio.
I tempi per avere la formazione ufficiale non dovrebbero essere lunghi. La presentazione ufficiale della giunta è prevista per il prossimo fine settimana, quando il neo sindaco Mastrogiovanni ufficializzerà la data della convocazione del primo consiglio comunale per la convalida degli eletti.

Roccaraso-Cortina e Abetone verso un gemellaggio nel segno dello sci

Lago di Scanno

Scanno, iniziata l’analisi post elettorale.  Come al solito si punta alla strumentalizzazione senza affrontare i problemi reali del paese.

Quale paese vogliamo nei prossimi decenni??

Da tempo abbiamo preso come punto di confronto  Roccaraso che ha, via via, sostituito la nostra Scanno  come primaria  stazione turistica abruzzese.

Fatto che avrebbe dovuto far  riflettere tutti almeno quando  (circa 10 anni fa) cominciava a farsi sentire una crisi che poi e’ risultata tra le piu’ dure di sempre.

I dirigenti dei partiti locali e le forze economiche, assumendosi grandi respinsabilita’,  li hanno  infatti ignorati ostacolando, con ogni mezzo, il vento del cambiamento con il conseguente aggravio della situazione del paese  che appare oggi piu’ complicata tuttavia non impossibile.

E’ curioso peraltro osservare, leggendo la stampa locale, che i protagonisti di tale percorso,  i dirigenti alla guida delle forze politiche ed economiche locali, non di trovavano in terra ma, per puro caso, si era trasferiti temporaneamente sulla luna e su marte. Un vezzo che sappiamo consueto  e che notoriamente non consente di mettere a frutto le migliori risorse del paese.

Per dirla con un vecchio detto sembra che in tanti  stanno sputando sul piatto in cui mangia.

Auspichiamo che di cio’ sia fatto tesoro dal Sindaco Mastroggiovanni che speriamo, per il bene del paese, metta in atto  una adeguata programnazione di lungo termine funzionale ai bisogni concreti del paese e basta.

Continua a leggere