Zingaretti a Torino: “I bandi non si interrompono. È criminale perdere investimenti e lavoro”

285008BD-17BF-4CC9-9E84-B4B0977D3CA8Dopo le primarie il nuovo segretario PD  Zincaretti fa la sua prima uscita pubblica a Torino mettendo come priorita’ la TAV. Uno dei primi temi concreti che il governo continua a rimandare. E’ evidente che passare dalle chiacchiere ai fatti non e’ facile. Il paese e’ tornato in recessione da diversi mesi dopo che faticosamente negli ultimi anni si era riusciti a tornare credibili a livello internazionale. Una credibilita’  persa in pochi mesi oltre ad aver bruciato ingenti risorse.

Grande affluenza alle primarie anche in Abruzzo che ha espresso le preferenze in linea con i risultati nazionali.

Scanno, prorogato fino al 30 aprile il contratto con la Soget

Albo

Scanno, il Responsabile dell’area finanziaria con propria determinazione ha provveduto il 31-12-2018 ad effettuare una proroga tecnica (???!!) del contratto  in essere con la Soget.

Il provvedimento, reso noto all’albo pretorio on line il 25 febbraio 2019, sarebbe dovuto alla emergenza organizzativa in cui versa il comune di Scanno che non ha ancora ricoperto il ruolo di Segretario comunale (il Responsabile Finanziario e’ stato ricoperto dal vicesindaco e assessore).
Per tale ragione la determina fa riferimento all’ultimo indirizzo politico della  amministrazione Spacone (G.C. n.30 del 30.03.2018) che prevedeva appunto la inderogabile scadenza al 31 dicembre scorso.

In ogni caso sarebbe stato doveroso, viste le modalita’ della proroga (ultimo giorno  e in piena festa di capodanno), che la nuova Giunta Comunale avesse dato per tempo alla struttura esecutiva un nuovo indirizzo politico  supportando la scelta con gli atti assunti per superare l’emergenza organizzativa.

Non ci pare infatti, da quanto indicato nella determina, che il contratto  stipulato dalla precedente amministrazione che la delibera richiamata prevedesse, ancorche’ come opzione, di una proroga “tecnica”.

Determina servizio finanziario

 

Scanno, il prefetto invita il consiglio comunale a deliberare sul conflitto di interessi del responsabile dell’area

4F46EE15-ECF4-41F7-9189-5223CBF303E5
SCANNO.  Il prefetto rimanda al consiglio comunale la decisione sul conflitto di interesse e dell’incompatibilità del vicesindaco e responsabile dell’area finanziaria Giuseppe Marone 
Il prefetto pertanto ha accolto la richiesta dal gruppo di minoranza “Scanno Insieme”.
Dopo un breve periodo di tregua la situazione scannese torna turbolente. L’opposizione  appare molto preoccupata per le ripercussione sul bilancio comunale che potranno avere i ricorsi sulla Tari accertata contestata da diverse società locali dovrebbero versare (tra queste anche quella in cui è socio proprio il dirigente del settore finanziario). Il responsabile dell’area finanziaria ritiene che si tratti solo di critiche strumentali non vedendo quindi conflitti tra il suo ruolo di respinsabile finanziario e quella di socio di societa’ che contestano il pagamento di imposte accertate.
Ci pare quindi che il clima nel paese non sembra  placarsi a breve anzi.

 

ILCentroIl centro

Scanno, bacino sciistico di Collerotondo quando apre?

Bacino collerotondo è la fine Scanno, continua una delle stagioni invernali piu’ interessante,la neve continua a scendere, la neve dei mesi scorsi continua a resistere una cosa sembra non mutare… il bacino di Collerotondo e’ fermo.

Un film gia’ visto in passato che ormai sembra non interessare a piu’ nessuno. Eppure ogni anno si ripetono i medesimi processi di cui tutti conoscono il finale. Ci domandiamo allora perche’ attivare onerosi  procedimenti se poi in un modo o un altro il risultato e’ sempre lo stesso.

Ci viene allora in mente la canzone di Danna “l’anno che verra” che ci pare un’ottima sintesi di cosa stiamo vivendo.

 

Caro amico ti scrivo
Così mi distraggo un po’
E siccome sei molto lontano
Più forte ti scriverò
Da quando sei partito
C’è una grossa novità
L’anno vecchio è finito ormai
Ma qualcosa ancora qui non va

 

Scanno, bando per interventi di miglioramento sismico edificio centro storico


Scanno FAIPubblicato il
Bando per l’incentivazione di interventi edilizi di miglioramento strutturale antisismico e restauro delle facciate degli edifici privati ubicati all’interno del Centro Storico di Scanno.

di Roberto Nannarone

Con la pubblicazione, avvenuta il 15 febbraio 2019 sull’Albo Pretorio del Comune, dell’apposito Bando, è stata avviata la ulteriore fase operativa del Progetto presentato nell’anno 2016 dal Comune di Scanno, nell’ambito del Masterplan per l’Abruzzo – D.G.R. n. 693/16, per l’ “Acquisizione e recupero della ex-Chiesa della Madonna delle Grazie da destinare a sala museale a completamento del S.M.S (Sistema Museale Scanno) – Bando per l’incentivazione di interventi edilizi di miglioramento strutturale antisismico e restauro delle facciate degli edifici privati ubicati all’interno del Centro Storico”, per l’importo complessivo di euro 140.171,19 (annualità 2017), di cui soltanto euro 171,19 a carico del bilancio comunale.

Il Consiglio Comunale, con la deliberazione n. 11 del 24 aprile 2018, aveva già avviato la procedura per l’acquisizione e recupero della ex-Chiesa della Madonna delle Grazie da destinare a sala museale a completamento del S.M.S (Sistema Museale Scanno), al prezzo/corrispettivo da concordare con gli attuali proprietari, ma comunque non superiore ad euro 90.000,00 (novantamila), con atto giuridico da definire nella forma, con delega alla Giunta Comunale per curare tutta la fase gestionale di acquisizione dell’immobile a proprietà comunale.

Continua a leggere