Scanno, il 6 gennaio le ragazze in costume scannese in udienza dal Papa.

Scanno logo

Foto news 105

SINDACO E RAGAZZE IN COSTUME SCANNESE IN UDIENZA DAL PAPA

Pubblicata il 05/01/2019
Il Sindaco, il suo Vice e il Consigliere Comunale Giulia Serafini, insieme ad un nutrito gruppo di giovani scannesi in costrume tradizionale, saranno ricevuti domenica 6 gennaio 2019, giorno dell’Epifania, da Papa Francesco. All’importante appuntamento  parteciperanno anche il Comune di Villalago ed  altre Municipalità del Centro Abruzzo.
Categorie Avvisi | News

Scanno, l’Amministrazione nell’incontro con i cittadini anticipa la soluzione del Bacino di Collerotondo!

cropped-cropped-logo-vivere-scanno.jpg Scanno, il 3 gennaio scorso l’amministrazione comunale  ha incontrato i cittadini.

Ieri abbiamo commentato il report pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Scanno che in effetti non ha riportato impegni specifici sulle azioni concrete  previste per il rilancio del paese.

Per completezza di informazione comunque ci pare opportuno qualche commento su quanto i partecipanti hanno riferito sulla riunione che ha, cosa innovativa, visto la ampia partecipazione anche  di turisti e non residenti proprietari di seconde case a Scanno.

Un segnale, forse, della preoccupazione che serpeggia per un possibile aumento delle tasse  per coprire eventuali  buchi nelle entrate gia’ in bilancio per le quali andrebbe attivata una coattiva riscossione ovvero si tratta solo della volonta’  di incidere, ancorche’ non votanti, sulle scelte dell’Amministrazione. Il tempo  ci dara’ una risposta.

Bacino collerotondo è la fineMolto importante ci pare invece l’annuncio che entro il prossimo mese di febbraio sara’ concluso sia l’accordo  con il curatore fallimentare sugli impianti di risalita di Collerotondo sia quello con la Regione per il riottenimento degli 825 mila euro disposto dal tribunale di Sulmona con sentenza passata in giudicato.

Un annuncio che non puo’ che fare piacere in quanto vuol dire che finalmente si apre una via di uscita dalla  crisi del bacino di Collerotondo  e di conseguenza potrebbe avere quella stabile funzionalita’ necessaria per dare ossigeno alla stagione invernale.

Staremo a vedere con assoluto interesse gli esiti ….

Scanno, l’amministrazione incontra i cittadini. Quali prospettive per il futuro?

cropped-cropped-logo-vivere-scanno.jpg

Grande attesa vi era nel paese per conoscere le iniziative in elaborazione per invertire il trend.

4785B419-1BA3-493E-9356-F0A6F061E145Le notizie giornalistiche  (il centro) infatti facevano riferimento, tra l’altro, alla volonta’ del Sindaco di avviare un confronto a viso aperto sul programma da realizzare nell’immediato futuro, con i cittadini e gli operatori economici. Un incontro peraltro che sarebbe stato atteso anche dagli operatori turistici che, soprattutto alla luce delle deludenti presenze registrate nella stagione invernale, avevano molte aspettative sui programmi volti al rilancio del settore.

Nel report pubblicato nel sito istituzionale del Comune di Scanno (e qui accluso)  al di la’ della risposta partecipativa dei cittadini,  non si rilevano azioni programmatiche  concrete per dare una svolta al paese di cui, peraltro, c’e’ grande bisogno.

Siamo consapevoli che il tempo inclemente non ha consentito una grandissima partecipazione, pertanto, auspichiamo che l’amministrazione faccia conoscere presto, attraverso i canali di trasparenza previsti ordinariamente, le scelte strategiche da assumere per il 2019 per rilanciare la stagione invernale ed estiva in modo da avviare la tanto attesa rinascita del nostro paese.

Continua a leggere

Abruzzo, diversi eventi e/o manifestazioni rinviate causa emergenza neve!

cropped-cropped-logo-vivere-scanno.jpg L’emergenza neve sta bloccando il nostro territorio. Diversi gli eventi e/o manifestazioni che sono stati rinviati.

Si ipotizza da piu’ parti anche il rinvio delle elezioni regionali per consentire la massima partecipazione dei cittadini. Le previsioni a medio termine infatti non sembrano rassicuranti.

Scanno non ha fatto eccezione. Annullati alcuni  eventi previsti durante questi giorni. Tra questi l’assemblea l’assemblea dell’Asilo Buon Pastore a data da destinarsi.

In tutte le comunita’  si lavora per  superare l’emergenza nei migliori dei modi.

Maltempo: rinviati i concerti a Scanno e l’appuntamento di Muntagninjazz

BC01C6C1-6DD7-4675-9EB6-F713EA95920D Zac7.it
A causa dell’emergenza neve è stato rinviato il concerto del duo The Travel Bag, in programma oggi 3 gennaio a Scanno. La neve non consente ai musicisti di raggiungere la località turistica abruzzese. Per questo motivi l’associazione Nomadi Fans Club “Un giorno insieme” di Sulmona e il Comune di Scanno hanno deciso di rinviare lo spettacolo a un’altra data, che sarà annunciata nei prossimi giorni (lo spettacolo si terrà nell’auditorium “Guido Calogero”). La serata sarà sempre in favore dell’Associazione Latinoamericana in Italia Onlus, presieduta dal dott. Edoardo Leombruni, per raccogliere fondi in favore del popolo del Venezuela.
Rinviato anche l’appuntamento di Muntagninjazz in programma per domani 4 gennaio alle 21.30 a Spazio Pingue. Il concerto con Peppe Servillo e il Solis String Quartet, nell’ambito del cartellone del festival Muntagninjazz Winter, è stato rinviato a data da destinarsi

+ Europa: sì all’election day

E9B3A47C-C81F-4B1B-8804-11AD7E02A1D3

Sulmona, 3 gennaio– “L’Abruzzo è sotto la neve e tra poco più di un mese, in condizioni che potrebbero essere identiche, i cittadini verranno chiamati a votare per le elezioni regionali con il rischio, evidente a tutti, che il risultato venga invalidato per inaccessibilità dei seggi. Eppure esiste una legge che imporrebbe di votare in concomitanza con le europee. I partiti hanno deciso di non rispettarla causando uno spreco di risorse pubbliche per sei milioni di euro” Così Nico Di Florio, coordinatore pescarese di +Europa.
“Mi rivolgo soprattutto ai cinque stelle che qualche settimana fa hanno annunciato di aver acquistato una nuova ambulanza coi soldi restituiti dai propri consiglieri regionali. Bene, si tratta di un’azione meritoria dal valore soprattutto simbolico. A loro rivolgo una domanda: quante ambulanze si sarebbero potute comprare con i sei milioni di euro che hanno deciso di buttare facendoci votare sotto la neve? La politica abruzzese dia prova di responsabilità. Siamo ancora per rimediare ad un gravissimo errore ripristinando la legalità. Si voti a Maggio in concomitanza con le elezioni europee. Non lo chiede +Europa, lo richiedono la legge ed il buon senso.”

Abruzzo, Turismo, il pienone di Natale

4D4BED3F-33D2-4ACE-9308-727BD269A47B Il germe

L’Abruzzo è meta ambita per i suoi territori suggestivi, per la sua equa offerta di mare, montagna e parchi naturali

Sulmona, poi, è città d’arte per antonomasia. Certo, le pecche non mancano: strade dissestate e chiuse, mancanza di collegamenti efficaci e scarsi rapporti pubblici non incentivano il turismo.
Andamento positivo che si conferma con linearità anche nelle zone dell’Alto Sangro, dove è stata registrata una percentuale dell’80%.

Insomma il Germe prospetta per l’Abruzzo  un considerevole flusso turistico.

“COME FERMARE LO SCANDALO DELLE AUTOSTRADE”

Tariffe autostradali c’e’ molto da fare ancora. I costi sono infatti divenuti ormai proibitivi.

CENTROABRUZZONEW “Il ministro delle Infrastrutture Toninelli ha bloccato i pazzeschi aumenti tariffari previsti per l’A24-25. Quello che era stato promesso ai cittadini è stato fatto. Ma è chiaro che così non si può continuare. Perché il problema si riproporrà sino a quando resteranno in vigore le clausole previste dall’attuale meccanismo che determina la formazione delle tariffe. Meccanismo che va rivisto ridiscutendo la concessione in corso. Una con cessione che ha ridotto le due autostrade in condizioni di sicurezza penose.
E che a causa dello stato allarmante di ponti, gallerie e frane potrebbe rendere necessaria, così come scritto in alcuni documenti ministeriali, persino la chiusura a breve. Per questo ai cittadini vanno dette parole chiare. In questo modo non si può continuare. E’ arrivato il momento di prendere atto del fallimento totale delle strombazzate privatizzazioni. In nome delle quali governi fallimentari e politici compiacenti hanno permesso per un ventennio e sino a pochi mesi fa ai concessionari di fare il bello e cattivo tempo. Incassando profitti mostruosi e socializzando le perdite. Un lusso che la buona politica e le tasche dei cittadini non possono più continuare a tollerare”.  Così il Senatore Primo Di Nicola.