Scanno, quando il recupero delle imposte non pagate?

647A31B7-D600-45D1-8235-911CE4323475 Scanno, auspichiamo che  sia cosi e che non vi siano, come negli anni scorsi, richieste non certificate che creano solo disagi.

E’ doveroso infatti avviare una campagna di recupero delle imposte non pagate per cifre complessive importanti  (oltre 500 mila euro).

Non vorremmo che in tanti stiano temporeggiando aspettando il condono  ormai da diversi giorni annunciato dal governo..

Servizio Civile all’ADOC: 9 posti in Abruzzo

Servizio Civile all’ADOC: 9 posti in Abruzzo

A2147F52-F476-4FE6-8552-7716DD94AF7APescara – (com) – – Anche l’Adoc, l’associazione difesa e orientamento dei consumatori, ospita ragazze e ragazzi tra i 18 anni ed i 28 anni compiuti. Le sedi dove saranno indirizzati i volontari sono distribuite in tutta la regione e coprono tutte e quattro le province. I progetti sono differenti e suddivisi in due sezioni: Chieti-Pescara e L’Aquila-Teramo. In quella Chieti-Pescara si tratta del progetto I.N.F.O. destinato alla sensibilizzazione di giovani ed anziani a tutto il mondo consumeristico per affrontare e superare le problematiche, soprattutto truffe, che quotidianamente siamo costretti a vivere; la sezione L’Aquila-Teramo invece è un progetto che riguarda molto da vicino i due territori: la ricostruzione del post terremoto.

Le sedi dove si svolgerà il servizio civile sono le seguenti:

PESCARA – Pescara – via Tirino 14;
Pescara – via Firenze 3;
Montesilvano – via D’Annunzio 17.

CHIETI – Chieti – via De Litio 26
Vasto – via Alessandrini 39

L’AQUILA- L’Aquila- via Saragat snc
Avezzano – via Febonio 40
Sulmona – P.zza V. Veneto 8

TERAMO – Teramo – c.so De Michetti 54

Le domande dovranno pervenire in una di queste sedi o nella sede regionale di Pescara in via Tirino 14.
Le domande potranno essere presentate entro e non oltre il 28 Settembre 2018.

Pertanto affrettati, hai ancora poco tempo!!!

Il presidente Adoc Abruzzo
Luca Piersante

Manifestazione a Roma contro il caro pedaggi: adesione del PD

cropped-cropped-logo-vivere-scanno.jpgOggi a Roma manifestazione contro il caro tariffe dell’autostrada A24/A25.

L’Autostrada che possiamo dire con ragionevole certezza risulta la piu’ cara d’Italia. Le tariffe ormai hanno raggiunto livelli insostenibili  e certamente hanno inciso sulla riduzione dei flussi verso il nostro territorio.

A24 ineIl Partito Democratico ha dato pieno sostegno alla iniziativa. L’attuale ministro Toninelli impegnato a litigare con tutti e di tutto fino ad ora per l’Abruzzo ha fatto solo chiacchiere.

^^^^^

A2147F52-F476-4FE6-8552-7716DD94AF7A

Manifestazione a Roma contro il caro pedaggi: adesione del PD

L’Aquila – Il PD provinciale fa sapere: ” Prevista per la mattina del 19 settembre a Roma la manifestazione dei Sindaci di Abruzzo e Lazio contro il caro pedaggi delle autostrade A24 e A25 presso il piazzale del Ministero dei Trasporti. Una manifestazione che arriva a valle di numerosi incontri promossi dai Sindaci, nei mesi passati, e alla quale hanno già accordato la loro partecipazione diversi tra Enti, associazioni di categoria, sindacati. “Siamo impegnati nella battaglia contro il caro pedaggi da sempre e saremo presenti a Roma il prossimo 19 settembre con i nostri amministratori locali, convinti sostenitori e protagonisti dell’iniziativa – così in una nota il Partito democratico della Provincia dell’Aquila – quello del caro pedaggi è un tema di grande rilievo per la nostra economia e per i costi che vengano scaricati su attività produttive e fasce deboli della popolazione di un’area interna e montana già fiaccata da evidenti difficoltà. Insieme al tema degli aumenti assoluta priorità ha assunto il tema della sicurezza delle infrastrutture autostradali, al centro di un dibattito che desta non poche preoccupazioni. Il Governo precedente ha individuato e stanziato, negli anni scorsi, le risorse necessarie all’avvio degli interventi di messa in sicurezza ma oggi assistiamo ad un incomprensibile immobilismo da parte del Ministero competente che pregiudica tali opere e mette a rischio centinaia di posti di lavoro. I cantieri avviati, infatti, sono fermi da settimane e circa 500 i lavoratori che hanno perso il proprio posto di lavoro, con il doppio danno della perdita di occupazione e dell’arresto delle opere di messa in sicurezza. Saremo dunque a Roma il prossimo 19 settembre con i nostri amministratori locali e con i nostri esponenti istituzionali per chiedere un immediato intervento al Governo e al Ministro Toninelli: la sicurezza degli utenti delle autostrade, chiamati a pagare pedaggi eccessivi, e i lavoratori dei cantieri per la messa in sicurezza non possono più attendere”.

Cogesaha un regolamento interno!

Raccolta rifiuti“IL COMITATO DEL CONTROLLO ANALOGO, DI COGESA SPA, HA DECISO DI DOTARSI DI UNA BOZZA DI REGOLAMENTO INTERNO”

SULMONA – “Il comitato del controllo analogo, riunitosi oggi nella sede di Cogesa Spa, ha deciso di dotarsi di una bozza di regolamento interno che sarà valutata nel merito nella prossima riunione che si terrà fra due settimane. Lo stesso documento sarà poi sottoposto al vaglio della prossima assemblea dei soci. Per quanto riguarda le modifiche dello statuto di Cogesa, i singoli consigli comunali potranno votare punto per punto le modifiche proposte, che saranno successivamente votate in assemblea dei soci con la maggioranza qualificata del 75 per cento delle quote per ogni singola modifica.
È, inoltre, in preparazione un bando per l’assunzione di personale per diverse qualifiche e ruoli che verrà bandito entro ottobre e diffuso tramite tutti i canali di comunicazione. (Centroabruzzonew)

Scanno, manifestazioni invernali cercasi!!

donne di scanno Scanno,  settembre e’ in fase avanzata e delle manifestazioni  invernali non vi e’ traccia.

Un annuncio fatto, forse, proprio per recuperare i ritardi di approvazione delle manifestazioni estive avvenuta nel mezzo della stagione.

Nei primi giorni di settembre, a programmazione di fatto conclusa, venivano deliberati i criteri di finanziamento e assegnati i relativi contributi (superiori ai 25 mila euro stanziati)  per la quasi totalita’  in base alla rendicontazione di spesa per la gran parte (23 mila euro) presentata da un’unica societa’.

Crediamo che in effetti la tempistica di sviluppo della procedura non si puo’ certo definire ottimale anzi.

Abruzzo: regionali, si vota il 10 febbraio 2019

C486A791-C81F-4C60-B8DA-9BD0F0417A57

Corriere Peligno

 

Il presidente Vicario Giovanni Lolli ha fissato al 10 febbraio 2019, la data per l’elezione del Presidente della giunta e per il rinnovo del consiglio regionale.

La decisione è stata sancita d’intesa con la Presidente della corte d’appello dell’Aquila Fabrizia Francabandera e sentito il presidente del consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio.

Domani Lolli firmerà il decreto di fissazione della data delle elezioni con la conseguente convocazione dei comizi elettorali.(h. 20,00)

Scanno, trasmesso alla regione il progetto museale redatto dall’Arch. G. Di Cesare

Albo

Albo

Determina

Il  progetto e’ stato approvato dalla giunta precedente.

Completate le  procedure interne con determina della’Area Tecnica il progetto e’ stato trasmesso per le approvazioni di competenza alla Regione Abruzzo.

Ricordiamo che il progetto, redatto dall’Arch. G. Di Cesare, prevede il recupero dell’ex chiesa della Madonna delle grazie per destinarla ad Area Museale.

Il progetto ha avuto una gestazione molto lunga ed ora sembra arrivata al capolinea.

Commercio, “aperture obbligatorie la domenica”. Alto Sangro fuori dal coro

0D53D0A0-6D18-4251-B22C-6FD83F73C223 Il germe

Finalmente dall’Alto Sangro vengono positivi segnali di risveglio

cropped-cropped-logo-vivere-scanno.jpg

Un segnale in controcorrente con il governo del cambiamento che vuole togliere, ad una limitata platea di persone, la libertà ’ di andare a fare la spesa  la domenica è nei giorni festivi (che non crediamo dia problemi a chi non la vuole fare) mentre vogliono togliere  l’obbligatorieta’ dei vaccini che  garantiscono la sicurezza di tanti bambini.

Un modo di interpretare la funzione di governo che ha fatto tanti danni e peraltro  gia’ sconfitto dalla storia. Il mondo  piu’ sviluppato infatti ha intrapreso una strada diversa ispirata al “principio scannese” che piu’ o meno recita così “chi si ferma e’ perduto”.

Abruzzo, integrazione delle risorse e delle culture per la rinascita del nostro territorio

D38F738E-E01E-4B00-8BF8-F2A6D1B5CD9D

“LA VIA VALERIA PER UNIRE VALLE PELIGNA E MARSICA IN UN CAMMINO DI RINASCITA E SVILUPPO”

centroabruzzonew

cropped-cropped-logo-vivere-scanno.jpg

Abruzzo, da piu’ parti e’ stata avviata una riflessione su come far rinascere il nostro territorio superando i campanilismi e puntando sulla integrazione e coesione dei territori. Un obiettivo che notoriamente e’ portato avanti anche dal governo nazionale che premia, con corposi incentivi, i Comuni che si fondono creando delle comunita’ piu’ grandi.

E’ curioso che le nuove generazioni, in controcorrente, tende invece a conservare lo status quo rafforzando addirittura il Campanile con il risultato di frenare lo sviluppo sociale ed economico del nostro territorio. Non c’e’ dubbio che gli attuali governanti stanno incidendo su tale regressione puntando sostanzialmente su due principi gia’ sconfitti dalla storia, ovvero da una parte sul nazionalismo, con il ritorno dei muri in contrapposizione con l’Europa,  e dall’altra all’assistenzialismo con il reddito di cittadinanza.  Iniziative che molto propabilmente ci porteranno all’isolamento e all’instabilita’.

Nel nostro paese ci aspettiamo che la nuova amministrazione sia lungimirante e cavalchi senza se e senza ma  la rinascita del nostro paese puntando sulla integrazione della Valle del Sagittario a partire dalla fusione dei Comuni di Scanno e Villalago.

Continuare con la politica dell’oggi per domani (il cosiddetto quotidiano) non ci portera’ da nessuna parte. Bisogna guardare oltre l’arco della madonna.