Xterra 550 atleti si sfidano nel parco!!!!

SCANNO. Sono 550 gli atleti provenienti da ogni parte del mondo pronti ai nastri dipartenza per la dura competizione di triathlon organizzata da Xterra, evento sportivo “off road” nato come l’Ironman alle Hawaii, che quest’anno si svolge a Scanno. Il fenomeno internazionale dello sport outdoor arriva in Abruzzo con una tappa del World Tour 2013. Dopo nove anni la manifestazione sportiva lascia la Sardegna e approda nel centro montano abruzzese, grazie anche alle splendide acque del suo lago al centro dell’appennino, nel Parco nazionale d’Abruzzo. Le tre prove agonistiche sono in programma nella giornata di domani, ma già da ieri si è entrati in atmosfera con la prova percorso da parte dei partecipanti e la conferenza stampa di presentazione dell’evento sportivo tenuta dal responsabile Xterra Italia, Wolf Hardt. La sfida inizierà con un percorso d’acqua nel lago. Un tracciato spettacolare di un chilometro e mezzo con l’uscita momentanea e la corsa di circa 27 metri sulla terraferma, per poi immergersi di nuovo affrontando l’ultimo tratto dove ci sono quasi 80 metri da fare a piedi per raggiungere la “transition area”. La temperatura potrà oscillare tra i 18 e 22 gradi, a seconda delle condizioni meteo dei giorni precedenti alla gara. Poi sarà la volta della corsa con le moutain bike. La prima parte del tracciato, in tutto 31 chilometri, è scorrevole e attraversa le vie del centro storico di Scanno. A seguire il vero off road su “single track” stretti e di ciottoli. Si continua su un terreno pianeggiante, tecnico, con piccole rocce e radici, pendenze elevate, tornanti, per concludere con una sezione ricca di curve. Infine la corsa campestre, con un tracciato intenso e tecnico lungo 15 chilometri, caratterizzato da sterrato, scalinato, lastricato e poco asfalto. Un percorso immerso nei boschi, nei vicoli dell’antico abitato del centro montano. La prima parte è dura, la seconda si presenta più scorrevole, con l’ultimo “rush” di un chilometro sulla sponda meridionale del lago, idoneo per velocisti. Venticinque i Paesi rappresentati, dalla Francia agli Usa, dalla Gran Bretagna al Sud Africa, Canada e Nuova Zelanda. «L’arrivo di Xterra», ha detto Mauro Di Dalmazio assessore al turismo della Regione, sponsor istituzionale del triathlon festival, «rappresenta una operazione di marketing del territorio in grado di portare benefici in termini turistici alle aree interne». Nato nel 1996 sulla spiaggia di Naui, Xterra richiama nel mondo atleti amatori e professionisti che competono nella stessa gara. Annunciata la partecipazione del sudafricano Conrad Stoltz, 4 volte campione del mondo e del transalpino Nicolas Lebrun, già campione del mondo di specialità negli anni scorsi.

Inviato da iPad

Xterra 550 atleti si sfidano nel parco!!!!ultima modifica: 2013-07-20T13:46:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento