Vivere Scanno… ascoltando i mormorii!!

donne di scanno

Tanti i commenti riguardandanti i prossimi disastri ventilati un giorno si e un altro pure. Il commento più ricorrente? non si comprende come i problemi, per lo più datati, non sono stati risolti quando poteva.  Così come a livello mazionale la memoria è corta e si spera che presto si dimentichi la storia.

Simpatiche poi talune proposte per far rialzare il livello del lago in attesa che le portate dei fiumi tornino al loro naturale flusso. Risposte a chi vorrebbe spendere e spandere per tappare buchi di usciata.  Una quasi banale sarebbe quella di ricaricare  le falde acquifere “manualmenete” (un pò come si fa per i distributori carburanti).  La seconda, non possiamo negare che sia creativa, è quella di piantumare i “salici piangenti” lungo il percorso dei fiumi che così potrebbero rimpolpare le portante con le lascrime dei salici che avrebbero tante ragioni per piangere.

Passando a cose più serie cogliamo, favorevolmente, le voci che danno per fatto l’arrivo  di un nuovo gestore del bacino di collerotondo. Sarà vero, sarà falso. Al momento non si sa. In ogni caso  sembra vi sia un  passo avanti se ora si comincia a parlare di una ampia platea di scelta. La stagione invernale  è prossima e quindi vedremo se finalmente ritorna a funzionare un’infrastruttura importante per la stagione invernale e non solo.

Intanto  cominciano a circolare voci di movimenti per trovare la massima aggregazione possibile per rimettere in moto il paese dopo un lungo periodo di buio. Un periodo dove diversi treni sono stati persi eppure si continua a dare lezioni. Il giochetto è stato semplice. Far finta di litigare per poi pensare, di quà e di là,  solo ai loro cortiletti e dimenticando il paese. i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

“Cu vuò fa trist a ch c’ capta”

Vivere Scanno… ascoltando i mormorii!!ultima modifica: 2016-11-21T18:48:53+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento