Turismo per salvare la “transiberiana” d’Italia!!

… il turismo un motore per salvare anche infrastrutture???Ne è sicura l’associazione Transita, impegnata da mesi nel progetto di rilancio insieme ai sindaci dell’Alto Molise. Intanto domani il presidente del sodalizio, Francesco Tufano, accompagnato dal responsabile dei rapporti con le Aziende Ferroviarie, Sergio De Spirito e dai sindaci altomolisani del Consorzio Assomab, incontrerà ad Ancona i responsabili Produzione e Commerciale di Rfi. Presenti al vertice il responsabile del turismo in treno del Consorzio Assomab (Francesco Tufano), Davide Apollonio (Presidente Assomab e primo cittadino di Vastogirardi), Antonio Cinocca e Francesco Lombardi (sindaci di Carovilli e San Pietro Avellana). Con loro anche l’assessore provinciale al Turismo Florindo Di Lucente. Un’occasione importante per ribadire che la Transiberiana d’Italia è un’infrastruttura indispensabile per le popolazioni molisane ed abruzzesi. «La rappresentanza territoriale alla riunione con i vertici di Rfi – spiega Tufano – farà presente che la linea non deve essere chiusa e che si stanno attuando tutti i tentativi del caso per farla ripartire». I sindaci chiederanno, inoltre, ad Rfi di avere in comodato d’uso le stazioni e le aree che si trovano lungo la Transiberiana d’Italia, per farle ritornare ai vecchi splendori.

Turismo per salvare la “transiberiana” d’Italia!!ultima modifica: 2012-09-27T07:21:49+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento