STRADA DEI PARCHI: STANGATA SU A24 E A25, FEDERTURISMO DICE NO

image

In vista un nuovo pesante aumento dei pedaggi sulla strada dei parchi che gia’ si trova al di sopra della media nazionale.

La cosa ancora piu’ incredibile che l’aumento si assesterebbe sul 9% in un periodo in cui i tassi di inflazione sono vicini al segno meno.

Se si trattasse di un tasso di interesse bancario saremmo prossimi ad interessi da usura.

Tutto questo avviene nella assoluta indifferenza della mostra classe dirigente pronta, come sappiamo, ad aumentare le tasse per evitare, a loro dire, un dissesto ormai alle porte.

Insomma mai piu’ vero il detto che piove sul bagnato.

Con la crisi che impazza, con le casse comunali sempre sgangherate, con le tasse che non accennano a diminuire, BABBO NATALE pare ci portera’ anche l’aumento delle tariffe autostradali che sono gia’ alle stelle.

image

La notizia e’ stata ripresa da AbruzzoWeb con l’articolo che accludiamo.


L’AQUILA – “Il sistema turistico abruzzese si sta impegnando da anni, soprattutto a fronte della forte crisi economica che anche il comparto sta vivendo, per mantenere un’offerta turistica competitiva, comprimendo al massimo i prezzi al fine di evitare un’ulteriore incidenza negativa sull’economia abruzzese”.

Lo sostiene il presidente di Federturismo Abruzzo, Dario Colecchi, a seguito della notizia pubblicata sui mezzi di informazione inerente la proposta di Strada Dei Parchi di richiedere il 9 % di aumento delle tariffe per le autostrade A24-A25 a partire dal mese di gennaio 2015.

“Ritengo – prosegue Colecchi – che la proposta di Strada dei Parchi di aumentare del 9% le tariffe autostradali dell’A24 e dell’A25, arterie centrali per il raggiungimento delle località turistiche abruzzesi, danneggi ulteriormente i flussi turistici regionali”.

Forte disappunto, quindi, per i rincari che, come il presidente tiene a precisare “di anno in anno, vengono comunicati dalla società e che incidono pesantemente sui flussi turistici regionali”.

“Le infrastrutture, la mobilità, sono parte integrante dello stesso Sistema turistico Regionale – precisa in tal senso – credo che sia fondamentale l’impegno e la sinergia di tutti gli attori interessati per rilanciare il nostro territorio a fronte di una crisi economica senza precedenti”.

“Federturismo Abruzzo – conclude inoltre – boccia in tal senso la proposta di aumento, e chiede a Strada dei Parchi di non procedere all’incremento annunciato, per contribuire insieme, sinergicamente, al rilancio del turismo della nostra Regione”.

STRADA DEI PARCHI: STANGATA SU A24 E A25, FEDERTURISMO DICE NOultima modifica: 2014-12-22T23:45:55+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento