Spacone già al lavoro forse un esterno in giunta


 

Elezioni a Scanno, delusione dell’ex sindaco Giammarco che ha smentito categoricamente la volontà di dimettersi dal consiglio comunale.

     
       

 

Fonte articolo: www.ilcentro.it

SCANNO. Il giorno dopo l’elezione a sindaco di Scanno, Pietro Spacone ha già preso possesso del suo ufficio in Comune e ha iniziato ad affrontare la nuova vita da primo cittadino del centro montano. Confessa di aver trascorso la giornata dello scrutinio prima in famiglia e poi al lavoro, ma ieri mattina il neo sindaco era già operativo e pronto al passaggio di consegne con il commissario prefettizio che, però, slitterà di qualche giorno per l’improvvisa indisponibilità del vice prefetto aggiunto di Chieti, Giuseppe Luciano Conti. Spacone non ha ancora deciso la giunta, ma intanto ha annunciato le prime mosse e ringrazia per gli auguri di buon lavoro ricevuti telefonicamente dall’ex sindaco Patrizio Giammarco.

«Non posso fare nessuna anticipazione sui nomi dei componenti della futura giunta municipale che nominerò nei prossimi giorni dopo aver sentito anche i miei collaboratori», commenta il primo cittadino, già sindaco di Scanno dal 1994 al 1998 e attuale segretario del circolo Pd, «ma posso dire che non escludo di poter nominare un assessore “esterno” dal momento che lo statuto comunale prevede questa possibilità che mi consentirebbe di dare giusta rappresentanza alle due componenti politiche». Pietro Spacone ha ottenuto infatti 553 voti ( pari al 42,80 per cento su 1.379 votanti ) a capo di una lista civica. In realtà si tratta di un’alleanza trasversale fra centrosinistra e centrodestra, fra il Pd e Pdl, che ha vinto nettamente le elezioni a cui hanno partecipato altre quattro liste capeggiate da Gianfederico Pietrantoni ( 20,85% con 269 voti ), Patrizio Giammarco ( 16,95% con 219 voti ), Cesidio Giansante ( 14,94% con 193 voti) e Francesco Ciccotti ( 4,49% con 58 voti). «Le elezioni sono però passate e non è più tempo di campagna elettorale», aggiunge il neo sindaco di Scanno, «per questo chiedo la collaborazione di tutta la cittadinanza e dei rappresentati delle opposizioni, che per il bene del paese intendo incontrare quanto prima per condividere alcune iniziative». Il responso delle urne non soddisfa il sindaco uscente Patrizio Giammarco. «Rispetto il voto dei cittadini, anche se non mi aspettavo di perdere le elezioni. Smentisco categoricamente ogni voce sulle mie dimissioni», aggiunge Giammarco, «anzi per il bene del paese porterò avanti un’azione di controllo ma anche di stimolo nei confronti della maggioranza municipale». Compongono la nuova amministrazione comunale Amedeo Fusco ( il più votato con 156 preferenze), Roberto Nannarone, Antonio Silla, Luca Silvani per la maggioranza; Gianfederico Pietrantoni e Patrizio Giammarco per le minoranze. Angelo Di Masso il più votato con 84 preferenze tra gli esclusi.

Spacone già al lavoro forse un esterno in giuntaultima modifica: 2013-05-30T17:40:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento