Sindacati,Abruzzo a rischio spopolamento

‘Urgente risanamento e messa in sicurezza territorio’

Maltempo: crollo Chieti

(ANSA) – PESCARA, 6 FEB – “L’Abruzzo è a rischio spopolamento a causa del terremoto. Servono con urgenza risanamento e messa in sicurezza del territorio, altrimenti sarà impossibile arrestare il fenomeno”.

A lanciare l’allarme, che riguarda soprattutto le aree interne della regione, sono Cgil, Cisl e Uil Abruzzo.

I sindacati, nel corso di un incontro a Pescara con i parlamentari abruzzesi, hanno illustrato le priorità da portare avanti per quanto riguarda le emergenze sisma e maltempo.

“Il sisma sta producendo un effetto drammatico – hanno detto i segretari Sandro Del Fattore (Cgil), Maurizio Spina (Cisl) e Roberto Campo (Uil) – Il maltempo, ma soprattutto il sisma, hanno colpito aree già a forte rischio spopolamento.

Il tema che sta venendo fuori è molto delicato, perché le scosse continuano e questo genera sentimenti di sfiducia nelle popolazioni.

Gli studenti universitari ormai si confrontano su dove trasferirsi, perché, ovviamente, per chi non è abruzzese è difficile stare in un ateneo in cui ci sono continue scosse”.

Sindacati,Abruzzo a rischio spopolamentoultima modifica: 2017-02-07T07:49:41+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento