Servizi associati tra Comuni per risparmiare

La Valle del Sagittario ha i numeri. Circa 7.000 abitanti residenti in un’area che ha una estensione relativamente piccola.

Un territorio che ha all’interno diverse comunità che rappresentano una grossa opportunità da cogliere sia in termini di “turismo” che di gestione dei servizi.

Oggi poi anche una opportunità di recuperare con la spending review risorse per investimenti.

^^^

I comuni dovranno risparmiare.

Lo dice la legge e in base alla spending review sono nove i servizi fondamentali per la gestione associata tra i Comuni con popolazione al di sotto di 5mila abitanti. Si parla di gestione finanziaria e contabile, trasporto pubblico, pianificazione urbanistica, protezione civile, rifiuti urbani e relativi tributi, servizi sociali, edilizia scolastica e polizia municipale. Tre di queste funzioni dovranno essere gestite in forma associata dal gennaio prossimo. Dal 2014 tutti i servizi dovranno entrare a regime unificato. Un lavoro non semplice per un territorio come quello peligno che rientra in una Comunità Montana che comprende 16 Comuni con una popolazione di oltre 25mila abitanti. Superiore al numero imposto dalla legge, c’è soltanto Pratola con i suoi 7.890 abitanti, che è di fatto esclusa. A presentare l’argomento, il presidente della Comunità Montana Peligna Antonio Carrara che assieme ai sindaci ha studiato una proposta già inviata in Regione. L’obiettivo è: «Salvare quello che si ha senza chiudersi a riccio».

Per questo il territorio è stato diviso in tre: Terre dei Peligni(Corfinio, Prezza, Raiano, Roccacasale e Vittorito) con 6.656 abitanti; Valle Del Sagittario (Anversa, Bugnara, Cocullo, Introdacqua, Scanno e Villalago) con 6.437 residenti e Maiella-Monte Genzana (Campo Di Giove, Cansano, Pacentro e Pettorano) che non raggiunge i 5mila abitanti.
B.D.M.

 

Fonte: IL TEMPO

Servizi associati tra Comuni per risparmiareultima modifica: 2012-10-26T18:32:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento