SCANNO… SPACONE INCONTRA GLI ALTRI CANDIDATI SINDACI. PERCHE’?

La storia ci ha raccontato che la politica è l’arte del tutto e il contrario di tutto. Noi invece immaginavamo e continuiamo ad immaginare che essa vada radicalmente cambiata per ricondurla alla normalità.

Non si può certo ritenere che la normalità possa essere quella di ricercare finte aggregazioni puntanto su rendite di posizioni assicurate dalla gestione del potere.

Le regole democratiche sono chiare.

 Il Sindaco, finita la campagna elettorale, deve rispondere, in maniera trasparente, a TUTTI I CITTADINI con atti concreti che da una parte risolvano le urgenze aperte e dall’altro diano una chiara visione di dove si vuole portare il nostro paese e con esso tutta la Valle del Sagittario.

Le opposizioni devono vigilare e concorrere a che tali atti siano effettivamente nell’interesse di tutto il paese e non solo di singoli o gruppi corporativi portatori di interessi particolari.

Ci resta veramente  difficile comprendere come i due candidati  Sindaci, che si richiamavano alla passata Ammnistrazione Giammarco (lo stesso Giammarco e Giansante), possano accogliere l’invito di collaborare con una Amministrazione che nasce  in alternativa proprio della Amministrazione Giammarco. Amministrazione  che come noto faceva riferimento all’ex Capo gruppo del PD.  Questa è solo una delle contraddizioni. 

Pensiamo che un vero cambio di rotta non possa nascere da un asse politico “INNATURALE” ma, ripristinando un corretto confronto democratico attraverso una nuova classe politica espressione della società civile con il VERO coinvolgimento dei giovani e donne.

Non è sufficiente infatti ricercare volti nuovi ma occorre un cambio di mentalità unita con l’autorevolezza.

STAREMO A VEDERE COSA USCIRA’ OGGI NEL CONSIGLIO DI INSEDIAMENTO.

 

 

 

SCANNO… SPACONE INCONTRA GLI ALTRI CANDIDATI SINDACI. PERCHE’?ultima modifica: 2013-06-08T07:12:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento