Scanno… si alza la polemica delle bollette. Entrano in gioco anche i disservizi postali?

Già la situazione delle tasse quest’anno sembra indecifrabile. Le scadenze infatti che attagliano i cittadini nel mese di gennaio sono già tante ed ancora tra l’altro alcune ancora con i termini non definitivi. Per dare concretezza elenchiamo solo le sigle che stanno bersagliando i cittadini TARSI, IMU, Mini IMU, IUC, TARES. Solo per la Tares l’onere della compilazione dell’F24  non è a carico dei cittadini ma del gestore del Servizio, tuttavia la comunicazione fornita in proposito pare confondere più che chiarire. Insomma un bel tormentone procurata dalla “burocrazia”.

Ad aggravare la situazione pare interenuta, nello stesso periodo, l’invio degli accertamenti comunali in scadenza al 31 dicembre. Della serie non facciamoci mancare nulla.  Inoltre, a leggere l’articolo accluso pubblicato su Centro,  i disagi dei cittadini coinvolti si sono acuiti con  i disservizi postali che, per i picchi natalizi, pare abbiano recapitato a  taluni cittadini avvisi oltre il termine di prescrizione.

Che vuol dire che si è creata la consueta situazione di “figli” e “figliastri”??? Ci sarà una comunicazione ufficiale nel sito Istituzionale del Comune a dipanare la questione?????????

Domande che auspichiamo per una volta trovino una concreta risposta!!!!!!!!!!

Bollette recapitate già scadute Servizio postale sotto accusa

SCANNO. Proteste a Scanno per la corrispondenza distribuita in ritardo dalle Poste. Multe e bollette che non arrivano, o arrivano già scadute, causando problemi e disagi ai cittadini. La situazione dopo le trascorse festività natalizie è peggiorata ulteriormente e ha spinto molti residenti a rivolgersi ai portalettere o direttamente all’ufficio postale per segnalare il disservizio.

A peggiorare sensibilmente in questi ultimi giorni è il recapito delle bollette di pagamento delle principali utenze, tra cui luce, acqua e gas che stanno costringendo molti utenti alla liquidazione di more per mancato o ritardato pagamento, sebbene i ritardi sono da imputare non certo agli utenti ma alla “comoda” consegna dei bollettini postali e delle fatture. In molti casi il problema interessa utenze e tariffe inviate da società che effettuano servizi per conto dell’amministrazione comunale, ma il coro delle lamentele sale per raccomandate, assicurate e avvisi tributari. Il motivo dei ritardi sarebbe da ricercare nella riorganizzazione del recapito che recentemente ha colpito notevolmente l’Abruzzo, continuando a far perdere posti di lavoro a tanti postini. Come se non bastasse è stato chiuso il Centro di meccanizzazione postale (Cmp) di Pescara ed è stato eliminato il volo notturno dell’aeroporto internazionale d’Abruzzo con la corrispondenza locale che viene ormai interamente gestita da Roma e Pescara.

I sindacati hanno annunciato l’intenzione di lottare in maniera ferma e decisa insieme ai lavoratori. E nell’ interesse dei cittadini, che vanno incontro a disservizi sempre maggiori.

Massimiliano Lavillotti

Scanno… si alza la polemica delle bollette. Entrano in gioco anche i disservizi postali?ultima modifica: 2014-01-16T17:45:02+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento