Scanno… Quale futuro???

image

La domanda a cui occorre rispondere se si vuole dare una prospettiva al nostro paese.
Qualche giorno fa, in un incontro di qualche giorno fa la domanda e’ rimasta senza risposta. Il passato, sia esso remoto o presente, la fa sempre da padrone e con esso le sterili polemiche di cui nessuno pare sentirne il bisogno.
Nel vuoto lasciato dalla classe dirigente si inseriscono i contributi di cittadini che vorrebbero il paese tornare ai fasti del passato (tra i quali inseriamo quello, qui accluso, di Giacomo Pizzacalla pubnlicato nel Gazzettino).
Il fatto e’ che il nostro paese negli anni ’50 una rivoluzione l’ha fatta con la realizzazione della seggiovia che diede una scossa determinante al turismo scannese.

Oggi pare che gli incenti investimenti siano fatti senza convinzione tanto che l’impianto si e’ nuovamente fermato con grave perdita evonomica e di immagine del paese.

Siamo peraltro convinti che il turismo da solo non basta per riportare il nostro paese ai 4000 abitanti degli anni 50. Un paese come il nostro non puo’ vivere facendone un ‘villaggio turistico’ ma che occorre riempire le tante case vuote 365 giorni all’anno; un patrimonio che non puo’ disperdersi,

A tal fine due sono le strade che crediamo vadano imboccate la prima e’ quella di incentivare la produzione di prodotti caratteristici locali (eccellenze abruzzesi insomma) la seconda e’ quella di favorire la “mobilita’” almeno
verso i centri economici piu’ vicini. Strade che al momento ci sembrano ignorate e che in una visione futura potrebbero invertire il trend della popolazione e riempire le case vuote (i cartelli affittasi e vendesi del mese di agosto dovrebbero pur dire qualcosa).

Scanno deve insomna tornare a recitare un ruolo trainante per tutta la Valle e non solo.

Vivere Scanno insomma a 360 gradi … Pardon 365 giorni all’anno.

 

image

Scanno… Quale futuro???ultima modifica: 2016-08-18T05:52:54+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento