SCANNO PRIMA DI TUTTO… NON DIMENTICARE!!!!!

11_3_11 _logo quadrifoglio quotidiano.JPG… ripubblichiamo un articolo apparso nel 2008 sul sito on line la piazza a commento degli esiti delle elezioni amministrative che ci pare molto significativo. Osserviamo  a distanza di pochissimi anni (più o meno tre) che tanta acqua sia passata sotto i ponti che ha fatto svanire nel nulla l’entusiasmante euforia del momento.

Oggi come ieri riconfermiamo  che forse  “I lupi hanno vinto”… ma  certamente “IL PAESE HA PERSO”, con una Amministrazione divisa, litigiosa, frastagliata e disomogenea che non riesce a governare e di conseguenza ha fatto precipitare ulteriormente  la situazione (economica e politica) del paese nel “silenzio assoluto” di chi convintamente l’ha sostenuta CONSCIO della MANCANZA di COESIONE, se non quelli di mantenere RUOLI, INDISPENSAMILE PER AMMINISTRARE UN PAESE COMPLESSO COME SCANNO.

Ed allora diciamo ancora “Prima di tutto non dimenticare”.

 ARTICOLO DEL 2008 A COMMENTO DEGLI ESITI ELETTORALI

(www.lapiazzadiscanno.it)

 

                                                         

 

 

 

 

“Si: I Lupi hanno vinto!”

 

Sinceramente mi spiace che il Presidentissimo se la sia presa così a male. Ma la nostra lista, che lui con tanto disprezzo chiama dei “lupi”, ha vinto. Si ha vinto le elezioni. Noi abbiamo indovinato tutto. Lui ha sbagliato tutto.   Anche la più elementare previsione. E se ne deve fare una ragione. Questo è il duro verdetto, per lui s’intende, uscito dalle urne. E’ il Popolo di Scanno che lo ha democraticamente deciso. Una persona rispettosa delle regole accetterebbe il verdetto popolare senza tanta acredine. Ma lui nò. A quando scriverà che la gente di Scanno si è sbagliata non avendo seguito alla lettera quanto deciso dal partito de “La Foce” che ha fatto una fine peggiore de “La Pupa”? Ma da quando in qua il giornale “indipendente La Foce” continua a versare benzina sul fuoco per dividere anzicchè unire? A chi serve tutto l’odio e la litigiosità che il Presidentissimo sta spargendo a piene mani?  A chi giovano tutte le polemiche alimentate dal Presidente dell’Ass. Culturle “La Foce”? A Scanno? Non nascondo di provare un pò di pena per via delle sceneggiate a cui sta dando vita dal giorno successivo all’inaspettata sconfitta “La Foce”. La campagna elettorale è finita da qualche settimana. Basta polemiche. Ora bisogna lavorare per Scanno. Vinti e vincitori. Scrivo per fare il punto di tutto quello che è successo in questi due anni ed i motivi della nostra battaglia e della nostra felicità che ora proviamo. Perché due sono state le vittorie; l’insediamento della nostra lista al comune e l’inaspettata affermazione  personale di Eustachio Gentile, grande amico e che tutti o quasi davano per finito, con il quale abbiamo lottato fianco a fianco, spesso in solitudine per arrivare a centrare questo importante obbiettivo. E’ vero i “Lupi” hanno vinto” ed io sono particolarmente felice. Ovviamente. Mentre gli agnelli di ieri sono diventarti tutto ad un tratto le iene di oggi. Sono orgoglioso di scrivere sul sito personale di Eustachio. Un sito libero ed aperto a tutti. Mentre il Presidentissimo ha occupato militarmente quello che  una volta era il giornale di tutti gli Scannesi per piegarlo a scopi penosamente personali. Ma i “giovani” non hanno nulla da osservare? Mica si saranno abituati già alle cose peggiori della vecchia politica? Se questo è il nuovo…….Si voleva continuare ad avere mani in pasta a tutti i costi ma ritrovarsi in mezzo alla strada dopo una sconfitta elettorale pesantissima ha fatto saltare i nervi al grande stratega. Aggredisce, insulta, da lezioni con la matita blu, fissa date per le prossime elezioni con un livore e violenza tale inaspettata. Parla, lui che se ne intende, di spartizioni da manuale Cencelli etc. La verità è invece una sola. Molto più semplice. Anzi elementare. La batosta elettorale è stata talmente pesante che deve averlo stordito. “L’uccello in gabbia canta non per piacere ma per rabbia”. E ai voglia a cantare…Ill.mo Presidentissimo…..E mò passano cinque anni………….. 

La spinta per avventurarmi in politica l’ho avuta dal semplice fatto che ho due attività in questo paese. Io ci vivo e così la mia famiglia. Quindi il turismo a me dà da mangiare e, vista la situazione di difficoltà in cui Scanno si trova grazie anche all’ultima amministrazione disastrosa mai criticata da “La Foce” in quanto il Presidentissimo era giornalmente impegnato ad andare a braccetto con il Sindaco Cetrone fino a qualche mese prima delle elezioni salvo poi mollarlo, ho deciso di scendere in campo.

Sono sempre stato in prima linea, ho sempre denunciato tutto quello che non funzionava e mai mi è stato dato ascolto. Ho portato avanti battaglie per la riapertura dei bagni pubblici al lago e neanche a farlo apposta anche l’altra mattina ho visto ragazzi appartenenti ad una gita che appena scesi dal pulman sono andati a nascondersi sotto gli alberi per i loro bisogni. Ma insomma: questa è l’accoglienza?? Devo anche aggiungere che appena la cosa è stata segnalata alla nuova Amministrazione nel giro di qualche minuto i bagni sono stati aperti. Anche questo dà il segno di un piccolo positivo cambiamento. E il palazzetto del ghiaccio??? Possibile che non si sia riusciti ad aprirlo per dare un servizio in più ai turisti? Occorre un area camper, un parcheggio regolamentare ai prati del lago. Ora è stata tolta l’area pic nic. Ho sempre proposto di metterla nell’area dello spogliatoio del campo sportivo, così ci sarebbero stati anche i servizi. Tutte le mie proposte sono sempre rimaste inascoltate. Ora finalmente le cose mi auguro cambieranno.

E non è perché ora al comune ci sono i miei amici che io resterò in silenzio! Anzi, io chiederò a voce ancora più alta che tutte le promesse fatte vengano realizzate e sarò il primo a criticare se ciò non dovesse accadere. Io (noi) devo(dobbiamo)  viverci qui e anche le mie figlie. E’ per loro che voglio riuscire a creare un luogo dove stabilirsi e vivere. Mai vorrei che dovessero andare altrove perché qui non hanno lavoro. Sono convinto che Scanno abbia tutte le potenzialità per essere un luogo di villeggiatura apprezzato e mi batterò fino all’ultimo per farlo rinascere!

Riguardo alle elezioni e alle tante critiche rivolte a noi, affermo con tranquillità che hanno vinto i migliori. Cioè NOI. Vi ricordate un servizio apparso su questo libero giornale dal titolo “I migliori siamo noi”? Mai avrei voluto nella mia lista chi si è candidato solo perché lavorando fuori sperava in un riavvicinamento. Così come non  posso accettare che chi vive fuori pretenda di venire qui, nei fine settimane ad illudere gli altri facendo credere di tenere tanto al paese natio.

Solo chi ci vive qui 365 giorni all’anno sa cosa vuol dire la piazza e le strade vuote per mesi e mesi. E noi non siamo certo più stupidi di chi vive in città! Chi meglio di noi sa quali siano i problemi che ci assillano? E’ stato proprio sbagliato il modo, perché i tanti che hanno sbraitato su cosa era bene per Scanno e che cosa no, dovevano trovare un dialogo con i residenti. Cioè con chi vive ogni giorno le problematiche di un paese in crisi e non con l’arroganza di avere la verità in tasca pur standosene comodamente a Roma!

Vorrei davvero che questa nuova amministrazione colmi tutte le lacune odierne, tanto da continuare per altri ed altri mandati amministrativi. Ero anche pronto a mettermi in lista tanta è la voglia di lavorare per migliorarci. Ho rinunciato per svariati motivi. Ma questo non vuol dire che stando fuori non continuerò a lavorare. Lottare. Concludo ringraziando Scanno per la fiducia che ha voluto accordare votando la mia lista, ma grazie a Dio non del Presidentissimo, con la speranza che questo paese si riappropi della posizione che merita a livello regionale e nazionale.

                                                                                                                  Franco Carfagnini

SCANNO PRIMA DI TUTTO… NON DIMENTICARE!!!!!ultima modifica: 2012-06-29T17:00:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento