Scanno…. Perché rimborsare spese legali ad amministratori????’

Taglio spesaDissesto finanziario

La risposta è’ semplice, per evitare che i bilanci comunali vadano in dissesto.

Nei giorni scorsi abbiamo sottolineato gli aspetti normativi che pongono limiti restrittivi a indennizzare amministratori coinvolti in giudizi durante lo svolgimento del proprio mandato.
Si è’ sottolineato che rientra nella valutazione dell’amministrazione procedere al rimborso sotto ristrettissimi casi che non si trovi a situazioni di conflitto di interessi derivanti da comportamenti non consoni agli interessi collettivi, al di là’ del l’assoluzione o meno.
Ovvero che ci troviamo di fronte a giudizi non riguardanti fatti collegati con le funzioni istituzionali dell’Ente ma causati DA UNA TERZA PARTE con denunce animate per lo più da contrapposizioni particolari RILEVATESI regolarmente INFONDATE in sede di giudizio.
PERCHÉ DOVREBBERO PAGARNE LE CONSEGUENZE I CITTADINI CON TASSE AGGIUNTIVE?????????

La strada dei rimborsi insomma è molto più stretta di quanto appare dagli esosi rimborsi elargiti, i quali sono soggetti a rigorose verifiche, che vanno ben al di là delle risultanze della sentenza, circa i comportamenti assunti dagli amministratori prima della costituzione in giudizio nonché a puntuali valutazione di merito circa i fatti contestati che devono collocarsi all’interno dei rigidi principi della sana e prudente gestione della cosa pubblica.
Principi che le recenti vicende hanno mostrato  che non ci pare siano stati applicati da più’ parti
.

Tra i quali cominciamo a evidenziare alcuni casi tipici riscontrabili in concreto.

Il primo riguarda la fattispecie dove AMMINISTRATORI che, producendo atti poco chiari e affetti da errori non tempestivamente eliminati,  hanno creato le condizioni di GIUDIZI che hanno  riscontrato la non rilevanza penale ma che però non è certamente coerente con una corretta gestione della COSA PUBBLICA. INSOMMA ci troviamo di fronte ad una classica situazione di CONFLITTO di INTERESSI incompatibile con i rimborsi di spese legali.

Un secondo caso ricorrente è quello in cui vengono avviati giudizi su denunce di soggetti privati o pubblici ,che costituendo una terza parte che si inserisce nel procedimento amministrativo, di fatto  si va ad assumere la responsabilità’ della infondatezza dell’accusa accertata dal giudice.

PERCHÉ’ MAI PER UNA  INFONDATA AZIONE DI UNA PARTE TERZA AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DOVREBBERO PAGARE I CITTADINI????

Da questi primi casi tipici sembra emergere che i comportamenti sono funzionali scontri tra contrapposte fazioni che nulla hanno a che vedere con gli interessi pubblici ANZI…
…  tra i due litiganti a pagare è sempre pantalone  con ben sintetizzato dal GRANDE TOTÒ

image

Scanno…. Perché rimborsare spese legali ad amministratori????’ultima modifica: 2015-03-22T20:37:41+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento