Scanno… PAGAMENTO AUMENTO TARSU DEL 30%. IL COMUNICATO UFFICIALE DEL SITO

image Riprendiamo dal sito ufficiale del comune di Scanno il comunicato nel quale si avvisa la cittadinanza che il 3 marzo 2014, con nota di protocollo 1195, l’Amministrazione, per il tramite del C.A.L. (Consiglio delle Autonomie locali), ha richiesto alla Corte dei Conti sezione regionale di controllo per l’Abruzzo se la delibera del Commissario prefettizio n.21 del 23/10/2012, con cui è stato previsto un aumento della TARSU 2012 del 30%, possa essere annullata in autotutela e se le voci previste dal responsabile area finanziaria in un prospetto, non allegato alla stessa deliberazione, rientrino o meno nelle spese da coprire con la TARSU. Si precisa inoltre con particolare evidenza che nel caso in cui la Corte dei Conti avesse ritenuto illegittimo l’aumento stabilito dal Commissario prefettizio, si sarebbe provveduto a far recuperare automaticamente, senza necessità di richiesta, ai Cittadini, che abbiano pagato, l’aumento predisposto dal Commissario. Una comunicazione che, stranamente, prevedeva l’esistenza di cittadini che non avevano pagato. UN FATTO VERAMENTE ANOMALO IN QUANTO L’OBBLIGO A PAGARE L’AVEVANO TUTTI!!!

Oggi si apprende dal Sindaco che  la questione posta dall’amministrazione NON E’  AMMISSIBILE ma stranamente sul sito istituzionale e’ ancora presente un messaggio certamente SUPERATO.

UN FATTO CHE RIPROPONE L’ANNOSO PROBLEMA, MAI RISOLTO, DEL SITO ISTITUZIONALE CHE CONTINUA A NON  FORNIRE  UNA INFORMAZIONe COMPLETA E CORRETTA ANZI….. SI LASCIA INTENDERE, ANCORA OGGI, AI CITTADINI CHE CI POSSA  NON  PAGAre L’AUMENTO DELLA TARSU.

Rimane pero’ la questione di fondo sulla quale il Sindaco non ha risposto sul punto che piu’ interessa i cittadini.

 

L’amministrazione, visto comunque che la Corte dei Conti non ha posto il diniego, lo revochera’ o no l’aumento della TARSU deliberato dal Commissario prefettizio???

Scanno… PAGAMENTO AUMENTO TARSU DEL 30%. IL COMUNICATO UFFICIALE DEL SITOultima modifica: 2015-02-02T12:28:08+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento