Scanno… Nannarone, il dovere di maggioranza viene prima del rispetto delle regole democratiche??!!!

image

La strana posizione del consigliere Nannarone sulla gestione amministrativa ci porta ad un doveroso commento.

image

Incredibile ma vero. Il consiglere Nannarone dopo mesi e mesi spesi per fare chiarezza sui conti del comune ci pare, che sue contraddittorie posizioni, non fanno altro che creare confusione nei ruoli e nelle regole che sottendono ad una oculata gestione della cosa pubblica.

Senza voler per il momento entrare nel merito delle sue affermazioni in ordine alla gestione amministrativa ci pare comunque necessario precisare che non si possono confondere i ruoli degli assessori  (parti integranti degli organi di governo) con quelli dirigenziali deputati alla messa in pratica le decisioni degli organi di governo.
Irrilevante infatti il fatto che un assessore non sia consigliere (ovvero esterno) in quando deve sempre e comunque essere rispettoso delle funzioni assegnate dalla legge ai componenti della giunta e tra queste citiamo in particolare l’obbligo di concorrere in sede colleggiale alle delibere di giunta. Stiamo infatti parlando delle regole fondanti di un incarico pubblico al servizio del paese che va a toccare la vita dei cittadini.

Ribadiamo ancora che il concorso degli assessori alle scelte di giunta vengono prima della realizzazione dei progetti che rappresentano la messa in pratica da farsi a cura dei dirigenti sotto il controllo degli assessori.
Chiaro il concetto? i componenti della giunta tutto devono fare di un processo (indirizzo e controllo) meno che la parte operativa.
Curiosa inoltre è la  forzata giustificazione del Sindaco che, a parere di Nannarone avrebbe soltanto rimediato alle carenze della gestione dell’area Amministrativa. Una cura che ci  pare sia peggio della malattia aggiungendo ulteriore confusione in un contesto dallo stesso Nannarone ritenuto critico(“…Purtroppo l’apparato amministrativo è quello che è…) .

Perchè non è stata  ripetuta la soluzione del commissario?
Il commissario infatti aveva superato le carenze di risorse affidando la gestione amministrativa “ad interim” al segretario.

Perfino l’amministrazione precedente aveva trovato una soluzione all’interno della struttura applicando il principio di rotazione dei compiti.

Non ci pare certo la cosa migliore mescolare ruoli e funzioni proprio nel momento in cui si deve fare chiarezza e capire finalmente cosa ha fatto accumulare tanti debiti ovvero se ci sono responsabilita’ politiche o amministrative.
Se si sono accumulati tanti debiti ci sarà pure qualcosa che non e’ andata nel verso giusto?

Un’anomalia cosi’ pacifica non rimarcata dal consigliere Nannarone che, ci pare, i doveri di maggioranza ne abbiano assopito un pò troppo la “verve” portandolo addirittura ad arrampicarsi agli specchi per giustificare la non rigorosa applicazione della ben nota normativa.
Insomma siamo alle solite “si parla bene e si razzola male”.

 
Noi rimaniamo comunque sempre convinti che la coerenza e’ un valore e per questo nei prossimi giorni torneremo sull’argomento con il sempre utile richiamo alla normativa di riferimento.

CE BISOGNO DI CAMBIARE ROTTA NON DI BUTTARLA IN CASCIARA!
 

Scanno… Nannarone, il dovere di maggioranza viene prima del rispetto delle regole democratiche??!!!ultima modifica: 2014-08-27T17:40:08+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento