Scanno … il Sindaco ordina la rimozione delle barche!!!!

… strano ma vero?

Le ordinanze del Comune di Scanno emesse dal Sindaco sono pubblicate prima nell’organo di stampa uffciale della Maggioranza!!

Perché nel sito ufficiale del Comune sono pubbblicate successivamente??

Qual’è la procedura seguita?

Chi è responsabile delle pubblicazioni???

QUESITI PIU’ VOLTE POSTI CHE ANCORA NON HANNO TROVATO UNA RISPOSTA.

Sig. Sindaco perché non ascolta la voce del paese che noi vogliamo rappresentare?

RIPRENDIAMO DALLA PIAZZA ON LINE

 

Ordinanza n. 43 del 17.07.2012

 

OGGETTO: rimozione imbarcazioni abbandonate sulle rive del Lago di Scanno.

IL SINDACO

PREMESSO CHE il Lago di Scanno è bene di uso pubblico dei Comuni di Scanno e Villalago, non essendo stato ricompreso nell’elenco delle acque pubbliche dello Stato , ai sensi e per gli effetti del R.D. del 25.09.1910 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 280 del 2.12.1910;

 

CONSIDERATO CHE i Comuni di Scanno e Villalago hanno approvato in identico testo il Regolamento che disciplina la pesca e la navigazione dei natanti sul Lago di Scanno;

 

CHE il Regolamento di cui sopra è stato approvato dal Consiglio Comunale di Scanno con deliberazione n. 38/1996 osservata senza rilievi dall’allora Comitato Provinciale di Controllo;

 

VISTI gli avvisi resi pubblici dal Sindaco di Scanno con i quali si informavano gli interessati che il giorno 16 Luglio avrebbero avuto inizio le operazioni di verifica di legittimità della presenza delle barche sul lago rientrante nel territorio di Scanno;

 

VISTA la nota del 11.07.2012 prot. 2925 del Sindaco di Scanno, Dott. Patrizio Giammarco, fatta recapitare a tutti i possessori di autorizzazioni per poter calare in acqua le barche secondo quanto previsto dal più volte richiamato Regolamento;

 

VISTA la nota del 03.07.2012 prot. 2796 a firma sempre del Sindaco di Scanno inviata al Sindaco di Villalago;

 

PRESO ATTO che nessun riscontro è mai pervenuto da parte del Sindaco di Villalago, al quale era stato proposto di portare avanti unitariamente l’iniziativa ;

 

VISTA la relazione degli Agenti di Polizia Municipale di Scanno rimessa all’attenzione del Sindaco in data 16.07.2012 prot. 3020 ;

 

RITENUTO urgente e necessario garantire la pubblica incolumità , sicurezza e decoro pubblico provvedendo a far rispettare il più volte richiamato Regolamento e a far rimuovere tutte le imbarcazioni e quant’altro dovesse risultare impattante con l’ambiente, che a seguito del sopralluogo della Polizia Municipale, sono risultate essere senza autorizzazione e/o abbandonate lungo le rive del Lago di Scanno, ed in particolare nei pressi del Park Hotel;

 

RITENUTO altresì , dover preservare il delicato ecosistema , la biodiversità nonché l’equilibrio ittico del Lago di Scanno, messo in serio pregiudizio dalla mancata applicazione del Regolamento che disciplina la pesca e la navigazione nel Lago di Scanno;

 

VISTO il D.Lgs. n. 267/2000;

 

VISTA la nota a firma del Sindaco di Scanno prot. n. 3021 del 17.07.2012;

 

VISTO il rapporto degli Agenti di Polizia Municipale del 16.06.2012 prot 3020 ;

 

VISTO il Regolamento che disciplina la pesca e la navigazione sul Lago di Scanno approvato dal C.C. con deliberazione n. 38/1996;

ORDINA

RIMUOVERE, per le ragioni espresse in narrativa, i natanti individuati dagli Agenti di Polizia Municipale di Scanno , privi di autorizzazione e quelli specificatamente contrassegnati dal n. 1 al n.7 , e quant’altro dovesse risultare impattante con l’ambiente;

 L’APPLICAZIONE ed il rispetto del Regolamento più volte richiamato in ogni sua parte;

ai trasgressori saranno applicate le sanzioni di cui la Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267 art. 7 bis;

Art. 7-bis. Sanzioni amministrative (articolo introdotto dall’articolo 16 legge n. 3 del 2003)
 1. Salvo diversa disposizione di legge, per le violazioni delle disposizioni dei regolamenti comunali e provinciali si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 euro a 500 euro.
 1-bis. La sanzione amministrativa di cui al comma 1 si applica anche alle violazioni alle ordinanze adottate dal sindaco e dal presidente della provincia sulla base di disposizioni di legge, ovvero di specifiche norme regolamentari (coma introdotto dall’articolo 1-quater, comma 5, legge n. 116 del 2003);

rimettere la presente ordinanza per il seguito di competenza:

Al Direttore Regionale delle politiche

di sviluppo rurale, forestale, caccia e

pesca, emigrazione

Dott. L. De Collibus

Pescara

 

Al Direttore Provinciale

del Servizio Caccia e Pesca

L’Aquila

 

Al Presidente dell’Ass. Pesca-sportivi

Scanno-Villalago

Sig. Di Franco Ascanio

Scanno

 

Al Comandante della Stazione dei

Carabinieri

Scanno

 

Al Comandante della Stazione delle

Guardie Forestali

Scanno

 

Al Comandante della Polizia Provinciale

L’Aquila

 

Ai Vigili Urbani

Sede

 

p.c. Al Sig. Sindaco di

Villalago

DISPONE

– la pubblicazione della presente Ordinanza all’Albo Pretorio Comunale;

– che gli Agenti di P.M. e le Forze dell’Ordine siano incaricati a far rispettare il presente provvedimento , procedendo a carico dei trasgressori secondo le vigenti disposizioni di legge.

AVVERTE

A norma dell’art 3 comma 4 della L. 241/90 avverso tale provvedimento chiunque abbia interesse potrà proporre ricorso giurisdizionale dinanzi al competente T.A.R. nel termine di 60 gg. dalla pubblicazione dello stesso, oppure a norma dell’art. 37 comma 3 del D.Lgs. 285/92 nel termine di 60 gg. può essere proposto ricorso da parte di chi abbia interesse all’opposizione della segnaletica, in relazione alla natura dei segnali apposti, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Il Sindaco

Dott. Patrizio Giammarco

Scanno … il Sindaco ordina la rimozione delle barche!!!!ultima modifica: 2012-07-18T17:50:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento