SCANNO, IL MISTERO DEL LAGO A FORMA DI CUORE: “ACQUA BASSA E STRANI OGGETTI”

PESCARA – Cosa sta succedendo al lago di Scanno, nel cuore dell’Abruzzo? Il livello dell’acqua, in meno di un anno, è sceso di sei metri, le bussole dei sommozzatori sembrano impazzire, e poi ancora munizioni della seconda guerra mondiale che emergono dopo 70 anni e un misterioso oggetto sepolto in mezzo al lago. Lo riporta il Corriere della Sera e ce n’è abbastanza per scatenare fantasia e curiosità.
Qualcuno in paese ricorda la moria di pesci di quattro anni fa, anche se molti rifiutano teorie troppo misteriose. Il problema più urgente è sicuramente quello del calo del livello dell’acqua che sta mettendo a rischio la sopravvivenza di flora e fauna di questo bacino millenario a forma di cuore situato a 930 metri slm.
Tra gli eventi più strani, quelli che riguardano le bussole dei sommozzotari che, una volta immerse, non segnano più il nord. «È accaduto di recente durante le giornate ecologiche che organizziamo con la nostra associazione – racconta al Corriere Enzo Gentile, ambientalista, pescatore e studioso del lago da una vita –, il fenomeno si è ripetuto diverse volte e a varie profondità. Per eliminare il dubbio che potesse trattarsi di un fenomeno anomalo, dato che i fondali sono profondi anche trenta metri e non si riesce a vedere granché sott’acqua a causa del buio, abbiamo chiesto aiuto agli esperti».
E così a Scanno, venerdì scorso, sono arrivati i tecnici dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma, Fabio Florindo e Marco Marchetti.: «Abbiamo utilizzato dei magnetometri e con il sistema Gps abbiamo elaborato una mappa – fa intanto sapere Florindo, che all’interno dell’Ingv è dirigente di ricerca -. Possiamo già dire dai risultati preliminari che ad un certo punto il segnale magnetico cambia, anche se di poco, e che potrebbe trattarsi di materiali ferrosi sepolti nel fondale. In un solo punto della porzione di lago da noi esplorata c’è un’anomalia negativa molto concentrata, molto localizzata. Abbiamo le coordinate di questo oggetto, stimiamo che misura circa sei metri per due, è di forma ovale, è orientato verso nord-est ma non sappiamo di cosa si tratti. Ulteriori analisi definiranno meglio questa anomalia».
Il sindaco del Comune di Villalago, Fernando Gatta, non sa cosa possa esserci in quel punto e aggiunge: «Abbiamo trovato munizioni, pistole, mitra e altre armi gettate qui da chi voleva disfarsene durante la guerra», conferma il sindaco Gatta. «E reperti risalenti all’anno Mille, che getteranno nuova luce sulla storia locale di quel periodo». Il mistero del lago a forma di cuore continua.

LEGGO.IT

SCANNO, IL MISTERO DEL LAGO A FORMA DI CUORE: “ACQUA BASSA E STRANI OGGETTI”ultima modifica: 2012-11-08T18:54:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento