Scanno … VIVERE SCANNO chiede al Commissario interventi …

… Maria P. Silla leader di Vivere Scanno ha chiesto, con la lettera acclusa, al Commissario di intervenire su alcune situazioni cruciali nell’interesse generale di Scanno. Situazioni che sono sin qui state ignorate dalle tante parole spese da chi, giornalmente, riempie le pagine dei giornali on line con la PRESUNZIONE di poter dare lezioni ad altri.

Il nostro impegno è sempre presente e vigile e pertanto, ieri come oggi, invitiamo l’organo preposto ad amministrare Scanno, il Commissario, a portate a termine  questioni utili a ridare serenità e sviluppo al nostro paese.

Atti, e non parole, posti in essere nell’esclusivo interesse del nostro paese!!!

 

 

 VIVERE SCANNO                                                       

 

E-mail: viverescanno@alice.it

Lì 14 /01 / 13

 

Preg.mo Sig. Commissario

e.p.c. Preg.mo Sig. Segretario

Comune di Scanno

Oggetto: Situazione contabile.

Interventi amministrativi.

 

In riferimento all’oggetto si avanza alla S.V. la richiesta di intervento su alcune situazioni afferenti l’amministrazione dell’Ente.

 

Relazione su quanto dovuto dal Comune ad Enti e privati per servizi, opere, attività svolte.

Relazione sull’eventuale esistenza di debiti fuori bilancio.

Ad integrazione degli approvati conto consuntivo 2011 e bilancio di previsione 2012 si richiede alla S.V. di voler disporre e pubblicare l’elencazione completa di quanto dovuto e ad oggi non ancora erogato ad Enti pubblici e privati, Ditte, Associazioni per servizi, opere, attività svolte negli anni passati, compreso quanto imputato a carico del Comune, ma impugnato dall’Ente.

Tale esplicazione non fu mai fornita ancorché avanzata e costantemente reiterata da parte dei Gruppi di minoranza in occasione di tutte le sedute di rito dei Consigli comunali riguardanti il Bilancio, dall’insediamento della decaduta amministrazione.

Si fa memoria che fu istituita, da parte del Consiglio Comunale, una Commissione d’inchiesta sui bilanci comunali a motivo delle richieste di relazioni dettagliate afferenti quanto dovuto a Enti pubblici e privati, Ditte, Associazioni per servizi, opere, attività prestate e l’accertamento reale dell’esistenza di eventuali debiti fuori bilancio.

Si informa che dette elencazioni inoltre non sono state fornite, ancorché reiteratamente richieste agli uffici tecnici competenti, per adempiere all’incarico conferitomi dal Consiglio Comunale di membro della Commissione d’inchiesta.

 

Si richiede altresì alla S.V. di voler redigere e pubblicare una relazione relativa all’accertamento dell’esistenza o meno di debiti fuori bilancio.

 

Variante tecnica al Piano Regolatore Generale adottata a maggioranza dal Consiglio comunale nella seduta del 28 gennaio 2011.

In relazione alle procedure individuate per addivenire all’approvazione di variante tecnica al PRG/93, venivano recepite dall’ufficio competente tutte le osservazioni presentate non in contrasto con il PRG/93 vigente.

Si doveva provvedere con assoluta tempestività all’espletamento dell’iter per giungere all’approvazione di due concorrenti varianti tecniche al PRG/93 al fine di recepire tutte le osservazioni pervenute.

I procedimenti individuati, per consentire al Consiglio comunale le approvazioni e le adozioni previste dalle vigenti normative, non sono stati attuati nonostante il lavoro di sollecitazione e supporto svolto dalla Commissione all’uopo istituita dal Consiglio comunale nella seduta del 28 11 2010.

Considerata l’enorme necessità per il paese che si addivenga ad una variante tecnica al PRG/93 si rivolge sentita istanza alla S.V. affinché voglia provvedere ad una sollecita, dovuta azione per giungere alla risoluzione di una più che decennale condizione di stallo, che impedisce all’ufficio tecnico di approvare progetti bloccati a causa di necessarie esplicazioni e varianti da addurre al PRG/93.

Si sottolinea come la variante tecnica al PRG/93 che recepisce le reali esigenze dalla collettività, espresse senza risultato da decenni, sia di grande interesse per soddisfare le aspettative legittime dei cittadini e sia inoltre oggi di vitale importanza per sorreggere l’economia del paese in gravissima crisi.

 

Parcheggio coperto.

Stante la situazione di evidente stato di abbandono e degrado che deturpa la visione paesaggistica di uno dei borghi più belli e fotografati d’Italia ed cosa gravissima inficia la sicurezza dei giochi dei nostri ragazzi, si richiede alla S.V. di voler predisporre una relazione che indichi quali lavori debbono essere effettuati per completare l’opera, quali sono le ragioni dell’attuale condizione di stasi e quali le motivazioni contabili che giustificano l’incompleta riconsegna dei lavori. Si richiede altresì alla S.V. di informarci riguardo al passaggio di proprietà del garage sottostante il ristorante “Lo Sgabello”.

Abbiamo richiesto all’Amministrazione con fermezza, continuità ed ostinazione di riferire su tali problematiche, ma abbiamo sempre ricevuto (sino all’ultimo consiglio di cessazione di mandato) l’arrogante affermazione che “tutto è perfettamente in regola”. 

 

Sicura di un positivo riscontro colgo l’occasione per porgere distinti saluti

 

                                                           Per il Coordinamento “Vivere Scanno”

Maria Pia Silla

Scanno … VIVERE SCANNO chiede al Commissario interventi …ultima modifica: 2013-01-17T20:55:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento