Scanno…dalla pazza on line “Caro Sindaco..”

image.jpgCaro Sindaco Pietro Spacone,
Stamani un caro amico di Roma mi ha telefonato allarmato dicendomi se doveva portarsi l’acqua ora che viene a Scanno. Non sapevo cosa rispondere. Poi quando sono uscito, camminando, ho visto appesa un ordinanza in cui si vieta l’uso dell’acqua dell’acquedotto. Ti confesso che ho avuto molta difficoltà a leggerla, non avendo gli occhiali da lettura.
Penso che sia il formato ufficiale delle ordinanze, ma considerando che la maggior parte degli abitanti del image.jpgpaese sia ultra 70enne e over 80, era forse impossibile fare dei cartelli belli grandi come quelli elettorali?
Quando succedevano questi accadimenti una volta c’era Giovanni Colarossi che con la sua tromba faceva il giro del paese e avvertiva gli abitanti; perchè non è stata usata una macchina con l’altoparlante e fatte intervenire le autobotti per provvedere la cittadinanza di acqua potabile? Ma con la crisi che ci attanaglia chissà quante famiglie possono permettersi di comprare acque minerali?
L’altro giorno alla foce delle Cunicelle ho scattato questa foto dove si notano chiazze schiumose di color blu: è stata questa sostanza forse a inquinare le acque? Si può usare l’acqua almeno per cucinare la pasta, oppure sono inquinanti chimici e con la bollitura non si purifica l’acqua?
In attesa ti saluto cordialmente Il marinaio d’acqua dolce ( Idamo Rossi )

Scanno…dalla pazza on line “Caro Sindaco..”ultima modifica: 2013-07-06T14:05:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento