Scanno… Interviene sulla Piazza Alessandro Fratturelli

image
Il carattere generale dei temi trattati da Fratturelli a livello regionale e locale ci spingono a tornate su argomenti gia’ trattati ma sempre attuali.
La prima riguarda la mancanca di rapprentanza delle problematiche del nostro territorio nelle sedi decisionali sovraccomunali.

La conseguenza di una dialettica rissosa orientata prevalentemente su temi localistici che in passato abbiamo ritenuto essere espressione della “politica dell’oggi per domani”. Ci pare comunque ne possano essere una sua concreta espressione anche le determine che leggiamo sull’albo che fino a qualche tempo fa raggiungevano cifre minime di centinaia di euro ora arrivate addirittura a cifre irrisorie di decine di euro. Quando ci costano??

La seconda l’assenza di un disegno strategico del futuro del nostro paese che renda chiaro a tutti su quale sviluppo puntare e di quali infrastrutture ci sia bisogno. Sono diverse le voci infatti anche tra il vasto cerchio amministrativo a chiedersi cosa fare della Seggiovia.
Sul turismo poi ancora non sembra chiaro se costituisce o meno l’impresa ‘chiave’ sulla quale puntare. Ne sono il segno il taglio degli investimenti sulla promozione e il percorso, evidenziato da Fratturelli, non coordinato fatto con la Partecipazione all’EXPO una manifestazione unica in svolgimento a Milano.
Sarebbe stato certamente utile una partecipazione con un piano di Marketing peraltro in corso di redazione come annunciato dal CTS sul nostro blog.

Vogliamo sperare che presto i temi trattati possano avere concrete risposte e un ripensamento del pensiero del primo cittadino riportato sulla stampa in merito alla non necessita’ di una progettazione strategica che riteniamo una guida, necessaria, per ogni squadra di governo.

Noi DI CUORE lo auspuchiamo per Scanno!!!

 La Piazza di Scanno

Il Cuore Oltre L’Ostacolo

Scanno, 06.08.2015

Cari amici di Scanno,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

porto alla V.ra cortese attenzione alcune personali riflessioni inerenti diverse questioni attinenti ai nostri Enti Locali di riferimento, tematiche che, probabilmente, meritano un certo approfondimento: a) A mio avviso la nostra Regione continua evidentemente a mostrare un interesse certamente non condivisibile nei confronti delle Aree Interne: dopo il caos emerso in materia di sanità, abbiamo assistito ad un diniego nella concessione di una sovvenzione promessa a Mr. Hardt – così come dichiarato dal patron di XTerra in una recente intervista, disattendendo, dunque, ad un preciso impegno preso. Con la delibera n° 290 del 14.04.2015, la Regione Abruzzo, di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico, sancisce, di fatto, l’esclusione della Valle Peligna e della Valle del Sagittario dal progetto per le Macro Aree Interne. Tale disposizione, a mio avviso, potrebbe conseguentemente comportare un ulteriore impoverimento nei sevizi essenziali, un progressivo ulteriore spopolamento dei paesi che insistono sul territorio, insomma un declassamento, un depauperamento della qualità della vita. Mi auguravo da parte della nostra Amministrazione Comunale una presa di posizione, un’impugnativa se necessario, ma non ho notizia di alcun riscontro in merito.

b) Appena qualche mese fa la nostra Provincia annunciava crisi di liquidità con conseguente impossibilità a realizzare pur minimi interventi in materia di sicurezza stradale. Recentemente, in un tavolo tecnico col Presidente D’Alfonso, si è ipotizzato un intervento futuro corrispondente a circa 11 milioni di Euro per la messa in sicurezza del tratto di strada tra Villalago ed Anversa. La notizia mi ha fatto certamente piacere perché la questione non è affatto di poco conto e, parimenti, auspicavo da parte dei nostri Amministratori Comunali una richiesta di garanzie in tal senso, un accordo di massima, ma non mi risulta che sia stato sottoscritto alcun protocollo di intesa. Si tenga presente che ormai da anni la Comunità Europea elargisce fondi mirati alla sicurezza stradale, al miglioramento delle infrastrutture della rete viaria con l’obiettivo di ridurre gli incidenti.

c) Il nostro Comune è stato presente ad Expo nella prima decade dello scorso Luglio. Notizie di stampa riportano che abbia compartecipato con i comuni di Penne, Città Sant’Angelo e Caramanico Terme. Nei tre mesi scorsi – Expo si è aperta in data 01.05.2015 sono stati firmati molti accordi commerciali, con migliaia di incontri tra espositori ed acquirenti. A leggere i giornali, molte le trattative andate a buon fine : insomma Expo sta andando decisamente bene. Noi siamo andati senza un piano marketing, cioè senza il documento focalizzato sulla strategia di relazione col mercato, comunque senza il piano marketing patrocinato dal Comune stesso e dalla Cotas e non ancora consegnato al nostro Comune dal CTS – da un’informativa di stampa risulta ancora non consegnato in data 15.07.2015 –. Il “ Progetto Scanno XXI “ al quale hanno lavorato 14 ragazzi che hanno partecipato al Master in Turismo Culturale ed Enogastronomico dal 07 al 10 Maggio scorso e che ha avuto sede proprio a Scanno è finalizzato “ alla produzione di un documento di analisi di marketing territoriale ed una serie di proposte turistiche immediatamente implementabili per un valore stimato di circa 150.000 Euro “, stando a quanto dichiarato dalla Dott.ssa Belluso sul blog “ Vivere Scanno “ qualche mese fa. A meno che non avessimo avuto altro piano marketing con noi a Milano, risulta difficile capire come non sia stato possibile pianificare diversamente la nostra partecipazione alla vetrina di portata mondiale : o si chiedeva un’accelerazione nella stesura di così importante documento,tra l’altro di così elevato valore commerciale, oppure, qualora non possibile, credo che la nostra partecipazione all’ evento storico andasse calendarizzata diversamente, dato che Expo chiude a fine Ottobre prossimo. Nel frattempo, a Casa Abruzzo, sono stati siglati importanti accordi per la valorizzazione dello zafferano tipico della piana di Navelli, per l’arrosticino 100% made in Abruzzo, per la filiera di cereali – così come riportato dagli organi d’informazione.

Credo che noi abbiamo bisogno di una politica turistica che voli un po’ più in alto : nell’anno dell’Expo la Commissione Turismo non si è mai riunita. Eppure Scanno aveva risposto alla grande alla proposta di una governance locale condivisa con ben 54 commissari nelle varie Commissioni, in un paese con meno di 2000 residenti. Un autentico successo soprattutto se pensiamo alla disaffezione nei confronti della politica a livello nazionale, con emorragie di iscritti nei partiti. Ritengo che questo ingente patrimonio di risorse umane andasse meglio valorizzato, capitalizzato, perché la vera ricchezza dell’uomo sono le idee. Scanno è viva, pimpante, con tante persone che operano all’interno di tante Associazioni, con i meravigliosi volontari che ruotano intorno ai meravigliosi iscritti della MTB Scanno, che rendono possibili da anni le splendide feste dello sport cui assistiamo. Ringrazio indistintamente tutti loro, insieme a quei privati che, con uno scatto d’orgoglio, anche loro spinti dall’amore per le proprie radici, bypassando i vistosi limiti di una politica che fatica a garantire l’ordinarietà, al fine di realizzare questi eventi e tenere Scanno a galla, rischiano di tasca propria, mettendo il proprio Cuore Oltre L’Ostacolo.

Grazie per l’attenzione. Buon Agosto a chi lavora e a chi è in ferie. Buon Agosto a Stermy, unico fotografo  metereologo al mondo. Con i Suoi preziosi scatti quotidiani, ci fa vivere la nostra comunità come un’unica, grande famiglia. Alessandro Fratturelli

Scanno… Interviene sulla Piazza Alessandro Fratturelliultima modifica: 2015-08-07T07:56:13+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento