Rive del lago in affitto per 99 anni

Scanno, ditta costruirà ville: il via libera spacca il consiglio. Il sindaco: escludo colate di cemento
image

IL CENTRO

SCANNO. Il Comune di Scanno non vende ma cede in affitto per 99 anni un tratto delle rive del lago a una ditta di Roma. Impresa che intende costruire tre ville, trasformando l’immobile già esistente che fino al 2012 era l’abitazione dello scrittore gallese Colm Thomas. A stabilirlo l’amministrazione comunale, che sull’argomento però si è spaccata in due – favorevoli il sindaco, il vicesindaco Luca Silvani e il presidente del consiglio Antonio Silla, astenuto il consigliere Roberto Nannarone, assente il consigliere Amedeo Fusco – e ha riacceso forti polemiche in paese. «Non ci sarà una cementificazione incontrollata sul lago» ha spiegato il sindaco Pietro Spacone «anzi non solo avremo la possibilità di riqualificare un’area molto degradata, ma nel caso in cui per interesse pubblico il Comune dovesse averne bisogno ha la possibilità di ritornarne in possesso nel giro di un anno come espressamente stabilito in delibera». Un decreto di trasferimento emanato dal tribunale di Sulmona afferma che la società laziale, che ora vuole appropriarsi del terreno, è già proprietaria della casa che si trova sull’area. La ditta romana pagherà al Comune un canone di circa mille euro l’anno. Contro la richiesta e la temuta colata di cemento sul lago è stata promossa anche una petizione popolare, ispirata dal movimento politico “La Viè Nova”. Oltre 300 le firme che esprimono la contrarietà dei cittadini alla indisponibilità dell’area che rappresenta una delle poche vie di accesso rimaste al lago di Scanno. Astenuti alla votazione anche i consiglieri di minoranza Patrizio Giammarco e Gianfederico Pietrantoni, mentre la prima reazione pubblica arriva da Bruno Di Cesare, membro della commissione municipale Ambiente, che minaccia le proprie dimissioni. «Non solo il consiglio comunale dalla richiesta di alienazione si è pronunciato favorevolmente su una concessione, rendendo l’atto nullo» commenta Di Cesare «ma nel dispositivo non è stato neppure stabilito il divieto di alterazione dei luoghi». Massimiliano Lavillotti

Rive del lago in affitto per 99 anniultima modifica: 2014-05-09T17:20:20+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento