Riprendiamo a parlare di fusione dei Comuni di Scanno e Villalago

IMG_7345COMUNICATO STAMPA

Riprendiamo a parlare di fusione dei Comuni
di Scanno e Villalago
Sabato prossimo 28 ottobre alle ore 17 a Scanno
nell’Auditorium Guido Calogero

Un recente studio dell’economista Aldo Ronci sull’andamento demografico della popolazione in Abruzzo tra il 2013 e il 2016 rileva che la Valle del Sagittario, in percentuale, è quella che ha un saldo negativo più rilevante. La popolazione da 4257 unità è scesa a 4048, con un saldo negativo di -209.
Scanno e Villalago nel loro insieme hanno avuto un decremento di -129. In particolare: Scanno -105; Villalago -24. La popolazione a Scanno è scesa da 1927 a 1822; a Villalago da 577 a 553. Il saldo migratorio a Scanno è di -40 di cui 18 all’estero e 22 in altri paesi italiani.
I dati sono preoccupanti. I nostri due paesi, Scanno e Villalago, in tre anni hanno subito un decremento tale che chiede una politica amministrativa diversa, “rivoluzionaria”.
Il “Gazzettino della Valle del Sagittario” porta avanti l’idea di fusione amministrativa, considerato che le leggi statali e regionali lo prevedono con incentivi finanziari per dieci anni.
Lo scorso 19 agosto, in uno dei nostri incontri dei “Sabati letterari”, è stato affrontato questo tema, che è rimasto latente, senza nessun impegno operativo.
Abbiamo deciso, come giornale, di tornare sull’argomento, con un’assemblea popolare, prima a Scanno e poi a Villalago.
A Scanno si terrà il prossimo sabato 28 ottobre, ore 17,00 nell’Auditorio Guido Calogero.
Le assemblee hanno il compito non solo d’informazione, ma soprattutto di coinvolgere direttamente i cittadini nelle scelte che si vorranno fare, convinti che ogni decisione debba venire dalla base.
Il tema della fusione amministrativa dei Comuni di Scanno e Villalago è progressivamente emersa tra la gente, ponendo termine ad ogni forma di campanilismo. Si è compreso che i singoli comuni non possono da soli far fronte alla promozione territoriale e alla qualità dei servizi. Governare al meglio il nostro territorio è possibile soltanto con l’istituzione di un’unica amministrazione.
La fusione consentirebbe di contare di più a livello provinciale e regionale e di dare maggiori speranze di lavoro alle nostre imprese, ai nostri giovani.
Incontriamoci sabato 28 ottobre per discutere di questo e verificare se c’è la volontà di unire amministrativamente i nostri comuni.
Vi aspetto!

Roberto Grossi, direttore del Gazzettino della Valle del Sagittario

Riprendiamo a parlare di fusione dei Comuni di Scanno e Villalagoultima modifica: 2017-10-23T18:40:20+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento