PROVINCE: D’ALFONSO, OPERAZIONE VERITÀ PER STRADE E SCUOLE

ENTI AL COLLASSO, MOBILITA’ E NUOVO ANNO SCOLASTICO A RISCHIO (REGFLASH)

.

Pescara, 1 lug. – Un’operazione verità in grado di avere davanti un quadro dettagliato di qual è la situazione delle strade provinciali e lo stato strutturale delle scuole. La proposta è stata lanciata dal presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, nel corso di una riunione avuta con i quattro presidenti uscenti delle Province abruzzesi. Il presidente D’Alfonso ha invitato i presidenti degli enti provinciali “ad elaborare nel dettaglio perizie tecniche specifiche sullo stato delle singole strade e sulle scuole in modo da essere immediatamente operativi e pronti nel momento in cui il Governo nazionale decide di liberare alcune risorse specifiche”. Il presidente della Giunta regionale ha insistito molto sulla circostanza “peritale” dell’intervento: “Dobbiamo avere davanti un quadro veritiero e affidabile sulla reale situazione di ogni singola situazione emergenziale e per questo chiedo ad ogni singolo presidente l’indispensabile diligenza”. Le Province vivono un momento particolarmente delicato; entro il prossimo 30 settembre si dovranno indire nuove elezioni e dunque convocare l’assemblea generale dei sindaci, ma i presidenti uscenti hanno disegnato un quadro finanziario particolarmente allarmante. Nella provincia di Chieti per manutenzione di strade e scuole ci sono a disposizione 500 mila euro, lo stesso per Pescara e Chieti, mentre L’Aquila con gli avanzi di bilancio potrebbe fare affidamento su 3 milioni di euro. C’è il rischio, insomma, che le Province non possano garantire l’avvio regolare dell’anno scolastico. In questo senso, il presidente D’Alfonso ha annunciato che verranno coinvolti i Prefetti ma ha anche chiesto di “aggiornare con coraggio e diligenza l’anagrafe delle scuole e determinare nel dettaglio la percentuale di criticità delle strade provinciali, facendo una distinzione tra quelle che sono più a rischio e dunque meritevoli di particolare attenzione. Su scuole e strade – ha aggiunto – bisogna avere il coraggio di fare un’operazione distintiva, lavorare a ‘misura’ e non ‘globale'”. All’incontro con i presidenti delle Province, al quale erano presenti l’assessore Donato Di Matteo e il consigliere Camillo D’Alessandro e i direttori regionali del Bilancio, Lavori Pubblici e Affari della Presidenza, si è affrontato anche il nodo delle partite di bilancio di economie vincolate all’interno del bilancio regionale che non vengono ancora erogate in favore delle Province. Si tratta di partire rilevanti, come quella della Provincia dell’Aquila (5 milioni di euro), di Chieti (3 Mln) e Teramo (300 mila euro), sulle quali il presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, ha chiesto il dettaglio alla direzione Bilancio, impegnandosi “a liberare quanto prima le risorse e stabile le modalità di utilizzo”. (REGFLASH) IAV 140701
REGIONE: D’ALFONSO, ROMPERE ISOLAMENTO E CREARE ALLEANZE
(REGFLASH) L’Aquila, 30 giu. – Una regione “aperta” in grado di dare “risposte definitive ai cittadini e di generare nuova linfa di crescita per le imprese e per la società abruzzese in generale”. In un intervento durato un’ora il presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, nel suo discorso alla prima seduta del nuovo Consiglio regionale che ha aperto la Decima legislatura, ha disegnato il futuro dell’Abruzzo secondo l’idea che “questo governo regionale vorrà portare avanti”. Un’idea in grado “già da subito di rimpore il pericoloso isolamento nel quale è caduta questa regione. E’ una priorità essenziale del nostro programma di governo, pensare ad un Abruzzo che sappia rapportarsi con le regioni limitrofe, che sappia parlare il linguaggio nazionale ed europeo delle istituzioni, che ridiventi punto di riferimento di un certo modo di programmare e progettare. Tutto questo – ha detto il presidente D’Alfonso nel corso del suo intervento – richiede un’idea nuova e forte di Regione. Non una Regione autoreferenziale e autorefenziata, ma una Regione che si definisca progetto, dimensione progettuale. Potenza di una dimensione progettuale che permetta di realizzare più velocità, più premure, più attenzioni verso le famiglie e le imprese”. Il passaggio alla collaborazione e alla rottura di “ogni forma di isolamento” è stato più volte ribadito dal presidente D’Alfonso che non ha mancato di tratteggiare le coordinate programmatiche. “La grande sfida – ha sottolineato – è generare collaborazione con due linee di sviluppo: la costa con la collaborazione con Marche e Molise e l’Appennino con Lazio e Umbria. Concepire queste alleanze significa allontanare l’isolamento e la debolezza di questa regione”. (REGFLASH) IAV 140630
PROVINCE: D’ALFONSO, OPERAZIONE VERITÀ PER STRADE E SCUOLEultima modifica: 2014-07-03T14:17:26+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento