Provincie …Teramo rivendica autonomia????

… sembra proprio che i politici di lungo corso non hanno comporeso dove ci hanno portato come se per anni e anni non ci fosse stata autonomia.

Purtroppo l’autonomia non è stata spesa bene con scelte che hanno scaricato i costi su tutta la collettività  per difendere situazioni di privilegio.

ABRUZZO.  Teramo accorpata a L’Aquila (con L’Aquila capoluogo) e Chieti accorpata a Pescara (con Pescara capoluogo).

 E’ questa la proposta che ieri è stata promossa dal Cal e che adesso dovrà essere girata al Governo Monti, unico che poi alla fine deciderà le sorti delle Province italiane nell’ottica della spending review.
Quella del Cal doveva essere solo una indicazione di massima che di fatto si è trasformata in circa 60 giorni in accesi scontri tra le varie fazioni, lotte intestine, frecciate provincialistiche e scelte opinabili.
Alla fine nessuno è rimasto soddisfatto ma tra gli amministratori che protestano ne spicca uno che batte violentemente i pugni sul tavolo ed è pronto a condurre la battaglia in difesa del proprio territorio.
Si tratta del presidente della Provincia di Teramo Valter Catarra: «non riconosco la decisione del Cal e farò ricorso. E’ stata violata anche la Carta Europea delle autonomie locali sottoscritta dall’Italia nel ‘91”»

Catarra parla di una «occasione persa» e sostiene che l’organismo diretto dal presidente della provincia dell’Aquila, Antonio Del Corvo (che si è astenuto durante la votazione) si sia appiattito sulle decisioni del Governo rinunciando ad avere un ruolo preciso: «è chiaro a tutti che il confuso dibattito sulle Province ha fatto da paravento ai veri costi impropri della politica: il fallimento del federalismo regionale e la cattiva gestione della Pubblica amministrazione».
La Provincia di Teramo, ieri al Cal rappresentata dal presidente del Consiglio, Mauro Martino, non ha partecipato al voto allontanandosi dall’assemblea e nelle prossime ore presenterà ricorso.
Catarra denuncia «numerosi i profili contestabili»: non riconosce al Cal il potere di esprimersi sulla soppressione di enti costituzionalmente garantiti.. Per le stesse ragioni ritiene impugnabili sia il decreto sulla spending review che i provvedimenti legislativi conseguenti.
«Voglio solo ricordare», dice, «che il Tar del Lazio, sul ricorso già presentato dalla Provincia di Matera si è riservato di decidere ma non lo ha dichiarato inammissibile come in tanti andavano predicando».

Provincie …Teramo rivendica autonomia????ultima modifica: 2012-09-28T18:35:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento