SULMONA….A PETER GOMEZ E MYRTA MERLINO IL “PREMIO SULMONA” DI GIORNALISMO

Fonte articolo: Centroabruzzonew

SULMONA – I giornalisti Peter Gomez (direttore de Ilfattoquotidiano.it) e Myrta Merlino (conduttrice ed autrice della trasmissione “L’aria che tira” di LA7) sono i vincitori del Premio Sulmona di giornalismo. Lo ha deciso la giuria della manifestazione, presieduta da Paolo Corsini (giornalista Rai).I due giornalisti riceveranno la Targa d’oro “Regione Abruzzo” domenica 5 ottobre, alle ore 11.00, al Polo Museale Civico Diocesano di Sulmona (L’Aquila), in occasione della cerimonia di chiusura del 41° Premio Sulmona – Rassegna internazionale di arte contemporanea, che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del critico d’arte Vittorio Sgarbi.

Assegnata, inoltre, la Targa “Città di Sulmona” (sezione editoria e comunicazione) a Luigi Bisignani per il libro “Il Direttore” (edito da chiarelettere).Organizzato dal Circolo di arte e cultura  “Il Quadrivio”, con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Regione Abruzzo e del Comune di Sulmona, Il Premio Sulmona di giornalismo si svolge anche quest’anno in concomitanza della Rassegna di arte contemporanea, che vede quest’anno in concorso 120 opere, tra dipinti e sculture, in rappresentanza di ben 20 nazioni.Il premio per la sezione “carta stampata e web” viene assegnato a Peter Gomez, direttore del Fattoquodidiano.it e tra i più affermati giornalisti d’inchiesta italiani, che si è distinto in questi anni per un giornalismo di grande qualità, avendo lavorato su tutti i più importanti fatti di cronaca nazionali. Esperto di giornalismo investigativo, ha pubblicato numerosi saggi, tra cui “Onorevoli Wanted” (con Marco Travaglio), “Se li conosci li eviti” (con Marco Travaglio), “Il bavaglio” (con Marco Lillo e Marco Travaglio), “Mani Pulite” (con Gianni Barbacetto e Marco Travaglio), “. Dopo la scuola di giornalismo inizia a lavorare al quotidiano L’Arena di Verona. Nel 1986 approda a “Il Giornale” ai tempi di Indro Montanelli e a “La Voce”. Dal 1996 è inviato del settimanale “L’Espresso”, dove si occupa di tutti i più importanti casi di corruzione politica, di giudiziaria e di mafia. Nel 2009 è stato tra i cofondatori de Il Fatto Quotidiano, di cui appunto dirige la versione online che ospita anche un suo frequentatissimo blog.

Il premio per la sezione “Radio e Tv” viene invece assegnato alla giornalista Myrta Merlino per aver saputo divulgare i temi dell’economia e della politica anche al largo pubblico. La sua carriera giornalistica è iniziata con una collaborazione con la pagina economica del quotidiano Il Mattino. Ha realizzato inchieste e servizi per il rotocalco Mixer di Giovanni Minoli, autrice del talk show “Italia Maastricht” (Rai), ma anche dei programmi Energia, Mister Euro (di cui è stata co-conduttrice) e La storia siamo noi. Tra il 2002 e il 2003 è stata responsabile dell’informazione di Rai Educational. Tra il 2005 e il 2008 è stata autrice e conduttrice di Economix, prodotto da Rai Educational. Nel 2009 approda a LA7, come autrice e conduttrice di “Effetto Domino”. Oggi è ideatrice, autrice e conduttrice del programma quotidiano “L’aria che tira”, talk show in onda al mattino su La7, giungo alla quarta edizione e che la scorsa estate ha avuto anche un’edizione in prima serata.

La Targa “Città di Sulmona”, riservata all’editoria e alla comunicazione, viene assegnata a Luigi Bisignani per il libro “Il direttore” (edito da chiarelettere): un thriller ambientato nel mondo del giornalismo, che entra nelle stanze del potere e ci porta dal Vaticano alle coste della Florida, passando per Roma, Milano, Varsavia, Madrid, inseguendo una trama vertiginosa in cui si riconoscono trent’anni di ombre, segreti, scandali, complotti italiani. Un opera con cui, quello che è stato definito il “Ken Follet italiano” porta nuovamente il mestiere del giornalista, con le sue luci e le sue ombre, ad avere un ruolo da protagonista nella letteratura. Nato a Milano nel 1953, mentre si laureava in economia e commercio a Roma, ha iniziato la sua attività di giornalista al quotidiano «Mezzogiorno d’Abruzzo» per poi passare all’Ansa. Ha collaborato con i settimanali «Panorama», «l’Espresso« e «Tempo illustrato» e ha pubblicato con Rusconi due spy-story: nel 1988 “Il sigillo della porpora” e nel 1992 “Nostra signora del Kgb”.

La giornata di chiusura vedrà protagonista come sempre l’arte contemporanea. L’opera “Giada” di Claudio Sacchi di Firenze è risultata la vincitrice del 41° Premio Sulmona di arte contemporanea. All’autore sarà consegnata la Targa d’oro del Presidente della Repubblica. Secondo posto (Targa presidente del Senato della Repubblica) alla scultura in terracotta policroma “Famiglia di creta” di Yang-Sil Lee (Corea del Sud). Terzo posto (Targa presdiente della Camera dei deputati) a “Ombre di paesaggio”, opera in tecnica mista su carta di Marco De Angelis di Sulmona (L’Aquila). Il premio riservato ai critici e storici dell’arte viene quest’anno assegnato a Cosimo Savastano.

Sono poi state menzionate con la Targa d’argento e i premi acquisto le opere degli artisti Sonia Babini (Pineto – Teramo), Danilo Buniva (Roma), Valeria Cademartori (Roma), Gabriella Di Trani (Roma), Enzo Carnebianca (Roma), Vittorio Fava (Poggio Nativo  Rieti), Tomoyo Haneishi (Giappone), Ana Kapor (Serbia), Alessandra Porfidia (Roma), Vito Sardano (Monopoli  Bari) e Gruppo Astratto Totale.

SULMONA….A PETER GOMEZ E MYRTA MERLINO IL “PREMIO SULMONA” DI GIORNALISMOultima modifica: 2014-09-23T17:28:08+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento