Fw: Bando – Affidamento servizio “Promozione, sostegno e accompagnamento alla creazione d’impresa”

.
.
In attuazione a quanto disposto nel Piano Operativo 2007-2008 del P.O. F.S.E. Abruzzo 2007-2013 – Obiettivo Competitività Regionale e occupazione – il Servizio Politiche per l’inclusione e l’Occupabilità della Direzione Regionale Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed istruzione, Politiche Sociali ha bandito con provvedimento n. 237/DL13 del 7 settembre 2009 gara di appalto con procedura aperta per l’affidamento del servizio “Promozione, sostegno e accompagnamento alla creazione d’impresa” nell’ambito dei progetti speciali “Fare impresa” e “Autoimprenditorialità femminile innovativa”. Le istanze di partecipazione devono pervenire entro le ore 13.00 del giorno 26 ottobre 2009.

La piazza e la maggioranza difendono il contratto capestro

.

Ancora DISTORIONE DELLA REALTA’ dalla piazza on line.

Ci viene da dire che  se si legge il contratto stipulato con il CoGeSa così  come la nota trasmessa dal Coordinamento  Vivere Scanno allora ci spiegamo le ragioni del VERTIGINOSO AUMENTO DELLE TASSE SUI RIFIUTI.

Ci sembra infatti che la NOTA (inviata via E.Mail che riportiamo di seguito) CHE NON E’ STA PUBBLICATA DALLA PAZZA ON LINE SIA MOLTO CHIARA (ovviamente per chi legge).

da: Viverescanno <viverescanno@alice.it>
Data: 29 agosto 2009 21.10.03 GMT+02.00
A:
info@lapiazzadiscanno.it
Oggetto: I: Il quadrifoglio agosto 2009
Ill.ma redazione, si trasmette nuovamente  per la diffusione il quadrifoglio di agosto con il quale vivere scanno ha fatto la rendicontazione ai cittadini di un anno di attivita’.  Un momento pertanto focale di liberta’ e partecipazione dei cittadini agli interessi collettivi.     Si coglie l’occasione  per segnalare che l’articolo apparso nei giorni scorsi nel vostro giornale “costi quel che costi” a firma del capo gruppo di maggioranza nulla ha aggiunto agli elementi a noi gia’ noti e quindi non incide nella sostanza sulle valutazioni formulate nel quadrifoglio qui accluso. Si provvedera’ comunque a fornire allo stesso capogruppo la debita risposta. Si rinnova pertanto l’invito a codesta redazione di darne diffusione  in onore di quella corretta e completa informazione dovuta ai lettori.

Cordiali saluti. Coordinamento Vivere Scanno
DOPO  TALE E.MAIL IL QUADRIFOGLIO VENIVA PUBBLICATO MA NON LA PARTE EVIDENZIATA AGGIUNTA RISPETTO ALLA PRECEDENTE

Fw: 14/09/2009 – Nuove regole e facilitazioni per gli appalti delle PMI

 Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge n.59/2008 con cui l’Italia adegua le proprie procedure alle disposizioni dell’Unione Europea in materia di appalti. Con questo decreto si punta a facilitare l’accessibilità agli appalti per le Pmi, in linea con le misure previste dallo “Small Business Act”, emanate dalla Commissione Europea in favore delle PMI. Potranno partecipare ad un bando pubblico, ad esempio, anche due imprese collegate e si abolisce il meccanismo di automatica esclusione, demandata alla Stazione Appaltante, che dovrà pronunciarsi caso per caso.
Per poter ridurre la partecipazione pubblica ad un tetto massimo del 30% entro il 31 dicembre 2012 le società a partecipazione mista potranno affrontare la “gara a doppio oggetto” per la scelta del socio privato, che dovrà però detenere il 40% del capitale e svolgerà funzioni operative connesse con la gestione del servizio.
Altra novità riguarda i servizi locali: la concessione a imprese private per la gestione dei servizi di acqua, gas, energia, rifiuti e trasporto dovrà passare per una gara obbligatoria, mentre le società per azioni miste dovranno avere una quota privata superiore al 40%.

Fw: Primo censimento di edifici pubblici danneggiati dal sisma

In attuazione del Decreto n. 2 del 15.07.2009 del Presidente della Regione Abruzzo – Commissario per la Ricostruzione, viene pubblicato un primo censimento di edifici pubblici danneggiati dal sisma del 6 aprile scorso. I dati sono stati acquisiti dalle schede pervenute al Commissario Delegato per la Ricostruzione in ottemperanza a quanto disposto con il Decreto n. 2 del 15.07.2009 pubblicato sul BURA n. 9 del 17.07.2009, nonché dagli elenchi forniti dalla Soprintendenza dei Beni Culturali e dal Provveditorato per le Opere Pubbliche. Si sottolinea che il censimento è ancora in corso e pertanto l’elenco pubblicato sarà soggetto a continui aggiornamenti. Il software di gestione dei dati è stato realizzato dalla Struttura Speciale di Supporto Sistema Informativo e Territoriale della Regione Abruzzo, il data entry dalla Direzione Affari della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie, Programmazione, Parchi, Territorio, Valutazioni Ambientali, Energia. Si invitano le amministrazioni pubbliche interessate a inviare le schede, in conformità al citato Decreto n. 2/2009, per gli edifici non inseriti nell’elenco, nonché a segnalare eventuali errori e/o integrazioni al seguente recapito: Commissario Delegato per la Ricostruzione via L. da Vinci n. 6 – pal. Silone – 67100 L’Aquila. E-mail : ricostruzione@regione.abruzzo.it

Fw: RIFIUTI: STATI, RINNOVATA INTESA CON CONAI PER OTTIMIZZAZIONE RACCOLTA DIFFERENZIATA

ACCORDO ANCHE PER AVVIO A RICICLO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGIO (REGFLASH) Pescara, 11 set. L’assessore all’Ambiente, Daniela Stati, ed il vicedirettore generale del CONAI, (Consorzio Nazionale Imballaggi), Walter Facciotto, questa mattina a Pescara, nella sede della Regione, hanno siglato un secondo protocollo d’intesa della durata di tre anni (2009-2012) finalizzato all’ottimizzazione del recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata. Visti gli ottimi risultati raggiunti con la sigla del primo protocollo, le parti hanno infatti deciso di proseguire e rilanciare la collaborazione avviata nel 2006. La nuova intesa 2009-2012 rappresenta uno strumento utile al raggiungimento di due importanti finalità: incrementare i livelli di raccolta differenziata di imballaggi e di rifiuti di imballaggio perseguendo le percentuali stabilite dalla normativa, nazionale e regionale in vigore e promuovere, attraverso l’implementazione di specifiche azioni che coinvolgano i diversi attori locali e la sottoscrizione di eventuali accordi volontari, sistemi di raccolta differenziata volti a migliorare la qualità dei servizi e il conseguente avvio a riciclo dei materiali. “E’ necessario, – afferma l’assessore Stati – che la Regione Abruzzo faccia un salto di qualità sulla raccolta differenziata. Per raggiungere gli obiettivi di legge, c’è bisogno di un maggior impegno da parte di tutte le istituzioni e degli operatori coinvolti. L’accordo Regione Abruzzo-Conai rappresenta un valido strumento per sperimentare ed attuare azioni innovative sul nostro territorio e per garantire il massimo recupero alle frazioni merceologiche di rifiuti raccolti con sistemi differenziati”. Le parti si concentreranno sin da subito su tre aree tematiche ritenute prioritarie: ecofiscalità (attuazione del sistema ECOCARD), analisi dei flussi dei rifiuti (attività di monitoraggio delle quantità effettive di imballaggi presenti nei diversi flussi di rifiuti, sia nella raccolta differenziata e CDR, sia nel rifiuto indifferenziato destinato allo smaltimento in discarica), infine analisi delle piattaforme e delle stazioni ecologiche (incremento della quantità ma soprattutto della qualità dei materiali conferiti attraverso un’analisi dei punti di debolezza dei convenzionamenti delle piattaforme ecologiche e delle stazioni ecologiche). In particolare la Regione si impegna, con il sostegno del CONAI, alla realizzazione di un progetto pilota denominato “ECOCARD”: il progetto rientra nel sistema di fiscalità ecologica che la Regione Abruzzo propone ai Comuni di realizzare per premiare le buone pratiche ambientali ed incentivare le attività di riciclo dei cittadini: l’ECOCARD permetterà infatti di ricevere uno sconto sulla tassa o tariffa, in proporzione alla quantità di rifiuti che verranno conferiti nelle 4 stazioni ecologiche, una per Provincia, che la Regione ha in programma di realizzare. “Siamo soddisfatti dell’attività svolta insieme alla Regione Abruzzo – ha dichiarato il vicedirettore del Conai Walter Facciotto – per questo, abbiamo deciso di rinnovare l’impegno, per favorire al massimo la destinazione dei rifiuti di imballaggio a risorsa recuperabile attraverso il riciclo. Nell’ambito di questa intesa, infatti, CONAI rappresenta la garanzia che tutti i rifiuti di imballaggio come acciaio, alluminio, carta, plastica, legno e vetro, provenienti dalla raccolta differenziata, vengano effettivamente avviati a realtà industriali in grado di trasformarli in materia prima seconda utilizzabile in nuovi cicli produttivi”. A livello di risultati, nel corso dell’ultimo anno la Regione Abruzzo ha visto un interessante miglioramento nella raccolta differenziata degli imballaggi. Dal 2007 al 2008, infatti, la raccolta e l’avvio al recupero dei rifiuti di imballaggio conferiti al Sistema Consortile, sono aumentati del 18,39%. Anno 2008 al 31 dicembre, dati espressi in Tonnellate. ACCIAIO (Imballaggi): AQ 83, CH 348, PE 669,TE 178; Totale ABRUZZO 1.278; ALLUMINIO: AQ 2, CH 7, PE, 19, TE 4; totale 32; CARTA: AQ 4.061, CH 6.882; PE 5.982, TE 5.515; tot. 22.441; LEGNO: AQ 113, CH 283, PE 139, TE 758; tot. 1.293; PLASTICA: AQ 1.863, CH 980, PE 1.955, TE 2.519; tot. 7.316; VETRO: AQ 2.435, CH 4.543, PE 2.796, TE 2.267; tot.12.041; totali: AQ 8.557, CH 13.043, PE 11.561, TE 11.241; tot. 44.402. A fronte di tali incrementi, i Comuni (o le società di raccolta delegate dai Comuni) convenzionati sulla base dell’Accordo nazionale ANCI-CONAI, hanno ricevuto dal Sistema CONAI-Consorzi, corrispettivi economici pari a euro 4.208.590 Euro. Per i comuni della provincia dell’Aquila il corrispettivo economico è stato di 870 mila euro, per quelli della provincia di Chieti di 1 milione 39 mila euro, per la provincia di Pescara di 1 milione 42 mila euro e per quella di Teramo di 1 milione 256 mila euro. Ad ulteriore supporto dell’iniziativa verranno sviluppate campagne di comunicazione, di informazione e di sensibilizzazione rivolte ai cittadini, attività di promozione del mercato dei prodotti riciclati e di prevenzione nella produzione dei rifiuti. A garanzia del funzionamento complessivo dell’accordo verrà costituito un Comitato Tecnico costituito da rappresentati della Regione Abruzzo, delle Province/ATO, del CONAI e di tutti i Consorzi di filiera. (REGFLASH) US090911

Fw: Da Vespa la consegna delle case in Abruzzo – La Repubblica


Il Resto del Carlino

Da Vespa la consegna delle case in Abruzzo
La Repubblica
ROMA – Uno speciale di Porta a Porta in prima serata martedì, dedicato alla consegna delle prime case ai terremotati d’Abruzzo, farà slittare la prima puntata della nuova stagione di Ballarò. Una decisione che il vicedirettore generale Antonio Marano
Rinviata la prima puntata di BallaròRainews24
Rai: martedi’ Vespa su case terremotati, slitta Ballaro’ANSA
Rai, Porta a Porta fa slittare Ballarò Floris: “Per me è un atto La Stampa
Leggo OnlineIl Capoluogo.itBlitz quotidiano
tutte le notizie (56) »

COLLEGAMENTO SCANNO – ROMA CHIODI DISERTA IL CONSIGLIO COMUNALE

21_3_3_9.jpgIeri si è riuninito nuovamente il consiglio comunale in attesa delle risposte dalle istituzioni.   IL PRESIDENTE REGIONALE CHIODI – presente a Scanno per il PREMIO SCANNO – NON INTERVIENE,  PER RAGIONI DI PROTOCOLLO?  Speriamo vi siano ragioni più serie, crediamo che una collettività come la Valle del Sagittario meriti ben altro…  IN OGNI CASO IL CONSIGLIO COMUNALE E’ RIMASTO APERTO;  AUSPICHIAMO PERTANTO CHE PRESTO LA MASSIMA CARICA REGIONALE INTERVENGA… NON CREDIAMO INFATTI SIA UTILE A NESSUNO SFUGGIRE DALLE PROPRIE RESPONSABILITA.. STAREMO A VEDERE. 

Intanto tra la gente sale il clima di dissenso …

PDL DI SCANNO DACCORDO SUL TAGLIO DEL CAPOLINEA SCANNO – ROMA

SCANNO – 21_3_3_9.jpgMentre il Consiglio comunale attende l’intervento dell’assessore regionale ai trasporti MORRA il PDL locale rompe gli indugi e da pubblicamente il suo appoggio alla soppressione del capolinea Scanno – Roma.

Ancora una volta assistiamo – SENZA VEDERE PROPOSTE ALTERNATIVE VERSO UNA CRESCITA – ad un preoccupante arretramento del Paese peraltro codiviso dai politici locali su un servizio che Scannessi operosi avevano INVENTATO dal NULLA… 

Mentre si parla della istituzione di una provincia Avezzano – Sulmona che meglio rappresenti il nostro territorio invece di promuovere un potenziamento dei collegamenti pubblici continuiamo a TAGLIARE in virtù del principio dei COSTI .. senza mai valutare i BENEFICI..

PERCHE’ non preoccupersi dei costi quando é stata assegnata la concessione senza pretendere una RAZIONALIZZAZIONE delle linee?   la linea Scanno – Sulmona non prevede forse un doppio SERVIZIO?  PERCHE’ non creare un nuovo collegamento con AVEZZANO che crei sviluppo?

Speriamo che queste risposte ci siano dagli organi istituzionali nel CONSIGLIO COMUNALE … Staremo a vedere ….