Spacone: «A Scanno risanati i conti in rosso»

imageScanno. A fare l’affermazione è il Sindaco di Scanno intervendo sul “Centro”. Come era prevedibile l’intervista ha riacceso il dibattito  sulla reale situazione economica del paese ovvero sul corretto funzionamento dell’economia reale che invece mostrerebbe sofferenza anche  per il pesante piano di riequilibrio triennale messo in atto dall’amministrazione.

Un dibattito che ovviamente non risolve i problemi del paese,  ormai da più parti si chiede di rilanciare il turismo e tutte le attività produttive indotte che gli gravitano intorno.

Infatti non si riesce a comprendere quale disegno di sviluppo si vuole mettere in atto per rimettere in moto l’economia ma soprattutto cosa si vuole fare per rimettere in funzione le infrastrutture turistiche e sociali esistenti nel nostro paese che per un motivo o un altro non sono utilizzabili.

In particolare  non si comprende come non sia stato messo in atto un piano di sviluppo turistico di cui pure si è  tanto parlato ma che poi in concreto non ha avuto mai luce.

Ora finalmente si parla di conti in ordine e quindi della possibilità di investire.  per cui pensiamo che vadano attivate iniziative destinate alla promozione turistica  prevedendo “grandi eventi” avendo a riferimento alla “vecchia settimasa scannese” che ha aiutato tanto il paese a diventare grande.

Una seconda iniziativa certamente è dare un taglio netto alle tasse per creare una “sorta di paradiso fiscale” per aiutare il ripopolamento del paese da una parte aprendo le porte ai tanti scannesi sparsi in più parti e  ai “cittadini” che, in virtù anche dell’avvento del “telelavoro”,  vorranno cambiare la residenza per migliorare la qualità della vita in alternativa alle grandi metropoli.

Il problema quindi non è quello di non alzare le tasse ma di dargli un taglio.

Continua a leggere

Scanno, variante PRG93. Alienazione area pubblica vincolata!!

lago di scannoScanno. E’ stata pubblicata sull’albo pretorio una delibera per l’alienazione di un’area pubblica vincolata.

Senza voler entrare sul fatto specifico riteniamo che una riflessione vada rinnovata in ordine ala contemperanza degli interessi privati con quelli pubblici.

Siamo consapevoli  che un’amministrazione debba tener conto degli interessi di singoli privati ma siamo altrettanto consapevoli che debbano essere valutati i superiori  interessi generali del paese. Ciò vale ovviamnete per le rive del Lago e per quelle aree che sono nella disposibilità pubblica riveniente da destinazioni urbanistici.

Pertanto ribadiamo che una eventuale alienazione debba privilegiare  la destinazione pubblica in sostanza evitando un uso esclusivo non coerente con la destinazione primaria del bene.

E’ curioso che in taluni casi si sia appigliati a ipotetici vincoli giuridici e poi quando questi sono a favore del pubblico si parla di questioni “morali”!!!

5_2017 alienazione area pubblica delibera_consiglio_n_21-1

5_2017 verbale.parere.variante.prg. punto 3

5_2017 osservazione piunto 3

5_2017 parere legale punto 3

 

 

Roccaraso, il nuovo spot della Campari all’Arenogna

roccaraso sci

Rete5.tv.ROCCARASO – “La decisione del Premio Oscar Paolo Sorrentino di girare il nuovo spot pubblicitario della Campari all’Aremogna, rappresenta uno strumento formidabile per esaltare la “Grande bellezza” di Roccaraso”. Con questa dichiarazione Francesco Di Donato, sindaco di Roccaraso, ha confermato che l’area di Valle Fredda è stata nei giorni scorsi lo scenario delle riprese del nuovo spot pubblicitario della Campari che porta la firma del regista napoletano Paolo Sorrentino.

“Immagini che faranno il giro del mondo e che, sono certo, valorizzeranno in chiave turistica il nostro straordinario patrimonio ambientale – ha aggiunto Di Donato – Tutti sanno che la storia di Paolo Sorrentino è legata a Roccaraso e con questa scelta ha ulteriormente confermato l’amore per il nostro territorio”. Il sindaco Di Donato ha poi confermato che “siamo pronti a riceverlo in Comune e ad ascoltare i suoi consigli. Sappiamo benissimo che la trazione della nostra economia è il turismo: valorizzare la nostra immagine con le indicazioni di un regista di spessore internazionale come Sorrentino potrebbe farci soltanto crescere. Noi siamo pronti a collaborare, lo aspettiamo”.

Fibra ottica in tutta la Valle Peligna grazie a Telweb Italia

fibra ottica

Valle Peligna. In arrivo la fibra ottica, una buona notizia che certamente darà una spinta all’economia abruzzese.

La rete verrà realizzata in assoluta autonomia  da Telweb Italia nata dalla partnership tra TELWEB e ISE e raggiungerà Pratola Peligna, Raiano, Pacentro, Introdacqua, Prezza, Goriano Sicoli ed oltre,  fin dentro le abitazioni. Una banda larga dedicata, insomma, in grado di superare i limiti della tradizionale  dovuti ai rallentamenti dell’ultimo tratto realizzato in rame.

L’obiettivo del progetto FIBRA OTTICA IN VALLE PELIGNA  è quello di contribuire attivamente allo sviluppo digitale del comprensorio.

Nel nostro paese il cablaggio è stato fatto ma al momento gli operatori telefonici non offrono il servizio fino a 100 mega.

Speriamo che sia prevista anche da noi fino all’abitazione!!