Mattarella eletto al Quirinale con 665 voti. “Pensiero a difficoltà e speranze dei cittadini”

Con una larga maggioranza parlamentare Sergio Mattarella diventa il dodicesimo presidente della repubblica italiana.

Nel momento della comunicazione ufficiale dell’esito del voto da parte del presidente della camera dei deputi ha pronunciato poche ma profonde parole  “il mio pensiero va alle difficolta’ e  le speranze dei concittadini“.

Parole che sono di fatto un chiaro programma presidenziale!!!

image

Renzi su Twitter gli augura subito buon lavoro. Napolitano lo definisce “uomo di assoluta lealtà e correttezza”. I centristi l’hanno votato, ma con qualche malumore: Sacconi si dimette da capogruppo. Forza Italia si spacca: non tutti votano scheda bianca. Martedì alle 10 il giuramento

(La Repubblica) – ROMA – Applausi (tanti) e standing ovation a ripetizione per la prima volta di un siciliano al Colle. Con la quarta votazione in parlamento in seduta comune,Sergio Mattarella supera il quorum, incassa 665 voti (e ‘manca’ la soglia ostica ma non più necessaria dei due terzi per soli 7 sì) e diventa il dodicesimo presidente della Repubblica italiana. “Il pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini. E’ sufficiente questo”, le sue prime parole da capo dello Stato (video). Ieri Matteo Renzi aveva auspicato “la più ampia convergenza” sul nome del giudice costituzionale ed ex ministro della Difesa e oggi su Twitter gli ha subito augurato “buon lavoro”. Poi nel pomeriggio, a sorpresa, la significativa visita alle Fosse Ardeatine e il messaggio: “L’Europa sia unita contro chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore”. Martedì alle 10 il giuramento nell’aula di Montecitorio.

Mattarella eletto al Quirinale con 665 voti. “Pensiero a difficoltà e speranze dei cittadini”ultima modifica: 2015-02-01T17:35:12+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento