Il GUP del tribunale di Sulmona ha emesso sentenza di non luogo a procedere nei confronti dell’ex sindaco di Scanno, Patrizio Giammarco

imageLa notizia e’ stata pubblicata dai giornali locali con la ricostruzione dei fatti ma si era diffusa rapidamente nel paese i giorni scorsi e oggetto di diversi commenti della gente.

In allegato riepiloghiamo gli elementi essenziali del procedimento.

Lungi da noi di entrare nel merito dei fatti ma, considerato il reiterarsi delle situazioni, un commento ci sembra doveroso.

Se per chiarire la questione si e’ dovuti arrivare alla prima udienza forse qualche perplessita’ sugli atti del procedimento la procura ce l’avra’ pure avuto.

Tenuto conto dei costi che i reiterati ricorsi stanno portando alle casse comunali chiediamo al Sindaco NON SAREBBE IL CASO DI STANDARDIZZARE LE PROCEDURE INTERNE??

Peraltro considerato che nel pubblico vi e’ una societa’ qualificata, la CONSIP, per la fornitura di beni e servizi : PERCHE’ IL COMUNE NON SI RIVOLGE A FORNITORI SPECIALIZZATI E QUALIFICATI??

Ci pare che sia di tutta evidenza che IL FAI DA TE sta costando molto alle sgangherate casse comunali.

COSA DEVE SUCCEDERE ANCORA PER CAPIRE CHE LE COSE NON VANNO???

I FATTI

L’oggetto del contendere e’ stata la stipula di una convenzione con la cooperativa Alto Sagittario. Convenzione finalizzata alla fornitura di servizi – collaborazione con gli uffici comunali, fornitura di personale all’ufficio turistico e di ausiliari del traffico – nel periodo che va dal 2008 al 2011, con successivo rinnovo quinquennale. Dagli accertamenti dei carabinieri era emerso che la cooperativa individuata dall’amministrazione comunale di Scanno non aveva le caratteristiche idonee e non era iscritta all’albo nazionale. Inoltre il rinnovo quinquennale sarebbe stato adottato in violazione della norma del “Codice degli appalti”.
Su tali fatti i carabinieri, effettuati gli accertamenti, denunciava alla procura il Sindaco, l’assessore delegato e il responsabili dell’area finanziari.

GLI ACCERTAMENTI DELLA PROCURA
Esperiti gli accertamenti rinviava a giudizio gli interessati.

IL GIUDICE PER LE UDIENZE PRELIMINARE

Il Gup in udienza, sentite le ragioni delle parti, ha sentenziato il non luogo a procedere nei confronti degli accusati.

Il GUP del tribunale di Sulmona ha emesso sentenza di non luogo a procedere nei confronti dell’ex sindaco di Scanno, Patrizio Giammarcoultima modifica: 2014-10-12T17:39:12+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento