L’opposizione: vanno fermati i lavori in centro storico

Articolo ripreso da : IL CENTRO

SCANNO. Stanno suscitando molte polemiche in paese i lavori di riqualificazione di alcune zone del centro storico che avrà nuova pavimentazione e sottoservizi per una spesa di 625mila euro. Il progetto, finanziato da Comune e Regione, prevede una serie di interventi proprio nell’antico centro abitato: nei quartieri di via Silla e via Ciorla e nelle zone de Il Castellaro e Sant’Eustachio. Ma molti cittadini e tecnici del paese si dicono fortemente preoccupati per l’esecuzione delle opere in corso e soprattutto per le pietre posizionate lungo le strade, che rischiano di sbriciolarsi a causa della neve e delle gelide temperature. Ad interpretare il malcontento degli abitanti sono i consiglieri comunali Amedeo Fusco e Luca Silvani, che in un manifestino distribuito assieme al segretario del Pd di Scanno, Pietro Spacone, accusano che i soldi rischiano di essere spesi malamante dall’amministrazione municipale guidata dal sindaco Patrizio Giammarco. A chiedere il fermo dei lavori è anche Maria Pia Silla, capogruppo di opposizione consiliare, che sottolinea come proprio la scelta sbagliata delle pietre, vent’anni fa, rappresenti una delle principali cause del decadimento del paese.

Massimiliano Lavillotti

IL NOSTRO INTERVENTO SUL BLOG VIVERE SCANNO “dopo oltre 20 anni torna di attualità il tema delle pietre…”

L’opposizione: vanno fermati i lavori in centro storicoultima modifica: 2012-06-19T19:00:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento