Abruzzo sviluppo….Ancora pochi giorni per partecipare al bando regionale a sostegno del turismo

Ancora pochi giorni per partecipare al bando regionale a sostegno del turismo

Vi proponiamo, di seguito, la scheda sintetica del bando relativo alla L.R. 77/2014 “Interventi di sostegno regionale alle imprese operanti nel settore del turismo”, predisposta dalla FIRA, la Finanziaria regionale, che è Soggetto Gestore del bando.

 

Il bando, lo ricordiamo, scadrà il 29 luglio 2014. 

Il bando è volto al miglioramento qualitativo delle strutture ricettive, strutture all’aria aperta, parchi divertimento e stabilimenti balneari e si pone l’obiettivo di innescare un processo di miglioramento continuo del mercato dell’offerta turistico-ricettiva della Regione. OBIETTIVO DEL BANDO Il bando intende favorire il “rilancio e il riposizionamento della Regione quale destinazione turistica di qualità sia in Italia che all’Estero” mediante la diffusione della “cultura della qualità” attraverso l’aumento del numero di imprese aderenti a marchi di qualità volontari, credibili ad alta visibilità nazionale ed europea (ISO 9001, ISO 14001, EMAS, ECOLABEL europeo, ECOWORLDHOTEL).

 

SOGGETTI BENEFICIARI Sono le Piccole e Medie Imprese che realizzano gli interventi indicati nel bando e che svolgono o che intendano svolgere attività di gestione delle strutture menzionate nell’avviso, gli Enti no profit che gestiscono dette strutture esclusivamente per gli associati. Per Enti no profit si intendono le associazioni, le fondazioni e le altre istituzioni di carattere privato non commerciali, senza finalità di lucro, dotati di personalità giuridica ai sensi dell’art. 1 del D.P.R. n. 361 del 10/02/2000 e della L.R. 3 marzo 2005, n. 13.Al momento della presentazione della domanda di agevolazione, le imprese richiedenti:

• devono essere micro, piccole o medie imprese;
• devono essere già costituite e iscritte al registro delle imprese;

• devono trovarsi nel pieno e libero eserxizio di propri diritti non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo o amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria;

• devono aver assolto agli obblighi contributivi ed essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sul lavoro;

• non devono trovarsi in stato di difficoltà finanziaria;

• non devono aver ricevuto o devono aver restituito aiuti illegittimi.

ATTIVITA’ AMMISSIBILI Sono ammissibili programmi di investimento relativi alla gestione di:• strutture ricettive alberghiere (alberghi e residenze turistiche alberghiere con le caratteristiche specificate nel bando);• strutture ricettive all’aria aperta (campeggi e villaggi turistici come definiti dalla Legge Regionale n. 16/2003);
• strutture ricettive extralberghiere (residenze di campagna, case per ferie, ostelli della gioventù, affittacamere, rifugi montani e rifugi escursionistici come definiti della Legge Regionale n. 75/1995);

• parchi di divertimento (come definiti dal D.M. 23 maggio 2003);

• stabilimenti balneari

INTERVENTI FINANZIABILI Sono ammissibili a finanziamento interventi organici e funzionali, localizzati su tutto il territorio regionale, consistenti in:
– costruzione di nuove strutture ricettive;- riconversione e recupero di edifici con trasformazione in strutture ricettive;- riattivazione di strutture ricettive, compreso l’acquisto dell’immobile;
– ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento, straordinaria manutenzione di un esercizio esistente;

– realizzazione, ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento di stabilimenti balneari;

– realizzazione, ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento di parchi di divertimento.Gli interventi prioritariamente ammessi a finanziamento sono quelli che alla data di presentazione della domanda sono già cantierabili, ovvero, sono già in possesso del permesso a costruire, ovvero, già in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie per l’inizio lavori.

I programmi di investimento finanziabili sono quelli già avviati dal 1/01/2012. Tra i criteri che concorreranno ad attribuire punteggio di merito sono ricomprese le operazioni finalizzate all’ottenimento o all’implementazione delle certificazioni di qualità ambientale e/o dell’accoglienza secondo standards e metodologie riconosciute (ISO 9001, ISO 14001, EMAS, ECOLABEL europeo, ECOWORLDHOTEL). In tal modo si potrà soddisfare la crescente domanda di strutture ricettive certificate e qualificate in armonia con l’ambiente.

SPESE AMMISSIBILI Le spese riconoscibili sono quelle per beni materiali e immateriali necessari alle finalità del programma di investimento proposto, sostenute a far data dal primo gennaio 2012.In particolare sono ammissibili le spese, al netto dell’IVA, riguardanti:• Spese di progettazione, studi e direzione lavori, nella misura massima del 10% dell’importo totale delle spese ammissibili;
• Studi, consulenze e costi dell’organismo certificatore per l’assegnazione delle certificazioni di qualità nella misura massima del 5% dell’importo totale delle spese ammissibili;

• Acquisto del terreno nella misura max del 10% dell’importo totale delle spese ammissibili;

• Acquisto immobili nella misura max del 50% dell’importo totale delle spese ammissibili;

• Opere murarie e assimilabili;

• Impianti Tecnologici;

• Macchinari, Arredi e Attrezzature nuovi di fabbrica;

• Operazioni finalizzate all’ottenimento o all’implementazione delle certificazioni di qualità ambientale e/o accoglienza, secondo standards e metodologie riconosciute quali ISO 9001, ISO 14001, EMAS, ECOLABEL europeo, ECOWORLDTHOTEL;

• Programmi informatici e realizzazione siti WEB nella misura massima del 2% dell’importo totale delle spese ammissibili.

CONTRIBUTO CONCESSO Il contributo è concesso ai sensi del Regolamento (CE) n.1998/2006 del 15 dicembre 2006 in “de minimis” e non può superare € 150.000.La soglia di investimento minimo ammissibile è fissata in 50.000 Euro.Gli interventi prioritariamente ammessi a finanziamento sono quelli che alla data di presentazione della domanda sono già cantierabili, ovvero, sono già in possesso del permesso a costruire, ovvero, già in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie per l’inizio lavori. I programmi di investimento finanziabili sono quelli già avviati dal 1/01/2012.

TEMPI DI REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI Il programma d’investimento ammesso a finanziamento deve essere iniziato, pena la decadenza dal beneficio, entro un anno dalla data di comunicazione del provvedimento di concessione e risultare concluso entro il termine stabilito nel provvedimento stesso, che non può essere superiore a due anni dal suo inizio.Entro 12 mesi dalla data di conclusione del programma d’investimento la struttura finanziata deve entrare in funzione.

MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le istanze per l’ammissione ai benefici finanziari dovranno essere redatte in bollo secondo l’allegato modello (allegato 1), complete della documentazione obbligatoria e inoltrate esclusivamente a mezzo posta tramite raccomandata A/R in busta chiusa all’indirizzo:
Regione Abruzzo
Direzione Sviluppo Economico e del Turismo
Servizio Sviluppo del Turismo
Via Passolanciano n, 75
65100 Pescara

– See more at: http://www.abruzzosviluppo.it/new/2014/07/24/bando-turismo-ecco-la-scheda-sintetica/#sthash.VNNlfzpj.dpuf

Abruzzo sviluppo….Ancora pochi giorni per partecipare al bando regionale a sostegno del turismoultima modifica: 2014-07-25T04:40:06+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento