Fondazione Tanturri – Premio Scanno

 

La Fondazione

 

maschera

Costituitanel 1972, per iniziativa del prof. Riccardo Tanturri de Horatio, docente universitario di Lingua e Letteratura Italiana, scrittore, poeta, intellettuale e giornalista, la Fondazione Tanturri organizza il Premio Scanno.

 

Da oltre trent’anni, il Premio Scanno assegna riconoscimenti a eminenti personaggi del panorama intellettuale italiano e internazionale e promuove importanti momenti culturali quali Convegni, Tavole Rotonde e Mostre.

 

 

  Foto del Costume di Scanno

Il premio Scanno

Il Premio Scanno è nato, nel 1972, per iniziativa del prof. Riccardo Tanturri de Horatio, docente universitario di Lingua e Letteratura Italiana, scrittore, poeta, intellettuale e giornalista.

Nominato presidente della Azienda di Soggiorno e Turismo di Scanno per promuoverne l’immagine, il prof. Tanturri decise di trasformare il piccolo borgo abruzzese in un centro culturale e mondano dando vita alla prima edizione del Premio con tre sezioni: narrativa, poesia e giornalismo.

La manifestazione cominciò a far parlare di sé quando, nel 1975, Susanna Agnelli vinse il premio per la narrativa con Vestivamo alla marinara; negli anni successivi per le suggestive viuzze del paese si videro passeggiare Mario Soldati, Dominique Fernandez, Roberto Vacca, Luciano De Crescenzo, Gesualdo Bufalino, Giovanni Macchi, Saul Bellow, Banana Yoshimoto e Antonio Tabucchi.

Fin dalle sue origini il Premio è stato multidisciplinare ed ha moltiplicato via via le sue sezioni, che oggi spaziano dall’Economia alla Medicina, dall’Ecologia al Diritto, dalla Sociologia all’Alimentazione, dalla Letteratura all’Antropologia Culturale e dalla Musica ai Valori.

Nell’albo d’oro del Premio si trovano i rappresentanti più illustri delle varie discipline e spesso è stato merito delle felici intuizioni di alcune giurie quello di avere riconosciuto e premiato l’opera di un talento emergente. Grazie all’infaticabile prof. Riccardo Tanturri e al contributo di sostenitori pubblici e privati, che hanno accordato fiducia a questa iniziativa, la manifestazione è ormai un appuntamento annuale, la cui notorietà ha varcato i confini abruzzesi per confermarsi, in questi anni, come uno degli eventi culturali italiani di maggior prestigio.

Dopo la prematura scomparsa del prof. Tanturri, il 21 dicembre 2001, il Premio ne porta il nome, a ricordo della sua figura carismatica. A portare avanti l’opera della Fondazione, assicurandone la continuità della tradizione morale, culturale, sociale e scientifica, è ora il giovane Manfredi Tanturri de Horatio, figlio del fondatore, che viene coadiuvato da consiglieri scelti tra l’elite culturale più vicina al Premio.

Fondazione Tanturri – Premio Scannoultima modifica: 2012-05-30T19:25:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento