Dal giornale il centro una buona nitizia … Il premio Scanno non lascia il nonstro incantevole paese!

… A dirlo e’ la presidente della Fondazione Tanturri che rileva come il Sindaco fosse stato avvertito da tempo dell’intenzione di svolgere la 40esima edizione a Roma.Il Sindaco alla nota non avrebbe dato nessun riscontro salvo la tardiva lettera del 26 maggio us.Siamo alle solite … Un paese con una guida confusa che dimentica pure di pagare le bollette telefoniche!!!L’articolo integrale pubblicato dal Centro…Premio Scanno, fondazione contro il sindacoSCANNO. Il Premio non abbandonerà Scanno, ma la quarantesima edizione si terrà il prossimo 23 giugno a Roma. A ribadirlo è il presidente della Fondazione Tanturri, Alessandra Schoenburg, sorpresa dall’allarmismo del sindaco di Scanno, Patrizio Giammarco. «Sono sbalordita dalle parole del sindaco e degli amministratori locali», commenta la Schoenburg, «perché già nei primi giorni di aprile ho comunicato all’amministrazione comunale l’intenzione di svolgere la manifestazione a Roma. Alla mia lettera non ho avuto nessuna tempestiva risposta», aggiunge la moglie di Tanturri, «mentre adesso vengo a conoscenza di una richiesta di incontro da parte del sindaco, datata peraltro 26 maggio, che non può certamente fermare tutta l’organizzazione». «Il Premio Scanno non lascia il suo incantevole paese», chiarisce ancoraAlessandra Schoenburg, «ma quest’anno il Premio avrà luogo a Roma per una serie di ragioni». La cerimonia di premiazione dei vincitori delle varie sezioni infatti si terrà il prossimo 23 giugno a Palazzo Taverna, una delle più importanti testimonianze storiche e artistiche di Roma. A Scanno, nel mese di settembre, è previsto solo uno spettacolo musicale per ricordare l’ideatore del Premio Scanno, Riccardo Tanturri, prematuramente scomparso nel dicembre del 2001. Dopo la notizia del trasferimento del Premio, anticipata dal Centro, c’è stata la reazione degli amministratori municipali e degli operatori economici del paese, che hanno contestato duramente la decisione di trasferire la manifestazione nella Capitale. La volontà della Fondazione Tanturri è quella però di tenere la cerimonia del Premio a Roma anche per ragioni di rappresentanza e di sicurezza vista l’annunciata presenza di personaggi di fama nazionale ed internazionale. Ma «l’abbandono» di Scanno, seppur temporaneo, non trova d’accordo neanche albergatori e commercianti che parlano di danni economici e di immagine. «Condivido quanto detto dal presidente Del Corvo», commenta il consigliere comunale e provinciale Amedeo Fusco, «ma è l’ennesima leggerezza del sindaco che si ricorda del cane a caccia iniziata». -MassimilianoLavillotti

Dal giornale il centro una buona nitizia … Il premio Scanno non lascia il nonstro incantevole paese!ultima modifica: 2012-06-02T21:31:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento