Cassazione, ok proscioglimento D’Alfonso

image
Su accordi programma a Comune Pescara respinto ricorso Procura

(ANSA) – PESCARA, 17 GIU – Definitivo il non luogo a procedere “perché il fatto non sussiste” per Luciano D’Alfonso nell’inchiesta della Procura di Pescara sull’urbanistica nel periodo in cui era sindaco del capoluogo adriatico: lo ha deciso la Cassazione. Respinto dunque il ricorso del pm contro il proscioglimento del neogovernatore dell’Abruzzo, emesso dal gip il 4 aprile 2013. Prosciolti anche gli altri indagati. Le accuse erano, a vario titolo, corruzione e concussione per lavori concessi e promessi in cambio di favori, secondo quanto aveva sostenuto la procura, nell’ambito di accordi di programma. Una tesi che è stata disattesa dalla Sesta sezione penale della Cassazione con il verdetto emesso dal collegio presieduto da Alfonso Di Virginio. I fatti addebitati si riferivano ad un periodo fino al 31 dicembre 2006 e riguardavano gli accordi di programma (circa una ventina) per il biennio 2006-2008 del Comune di Pescara.

Cassazione, ok proscioglimento D’Alfonsoultima modifica: 2014-06-17T22:47:10+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento