DI BENEDETTO, DI PIERO E LA CIVITA, ECCO LE RAGIONI DELLA LORO ASSENZA DAL CONSIGLIO COMUNALE

image

I consiglieri hanno spiegatoi la loro decisione ritenendo il consiglio non utile ai cittadini- Infatti in assenza della definizione delle aliquote li citttadini potevano beneficiare della proroga che il governo sta mettendo a punto-

Insomma la stessa valutazione che abbiamo fatto sulla scelta dell’amministrazione Spacone di convocare con urgenza un consiglio di fatto per togliere ai cittadini il beneficio della proroga.. E’  incomprensibile che  una amminsistrazione locale che dovrebbe essere più vicina ai bisogni della gente sia meno sensibile del governo nazionale.

Si potrebbe obiettare : ma se  le casse comunali sono in grave soffererenza cosa fare???

La risposta è semplice è sufficiente mettere in atto buove politiche e soprattutto non regalare beni pubblici come le rive del Lago. e in genere i suoli pubblici.

 PERCHE’ POI NON SI FA PAGARE L’OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO???

Forse sarà per mantenere il consenso facile a scapito della ollettività!!!!!!!!

Non siamo sempre più convinti che NON è così che il paese avvia la rinascita ANZI……………………………..

SULMONA – I tre consiglieri di minoranza Di Benedetto, La Civita e Di Piero, che questa mattina non erano presenti al consiglio comunale, hanno convocato nel primo pomeriggio di oggi una conferenza stampa per spiegare le motivazioni della loro decisione.Per Mimmo Di Benedetto era meglio rinviare il consiglio comunale e approvare la delibera sulla Tasi dopo il 23 maggio.”Cosi’ i cittadini l’avrebbero pagata il 16 settembre.Ora invece i contribuenti saranno costretti a pagare la tassa in coincidenza con altre scadenze previste a giugno, con un notevole aggravio economico”ha detto Di Benedetto.
Inoltre il consigliere di minoranza ha rimarcato il fatto che non ci sarebbe stata alcuna conseguenza per il comune, nessun danno e perdita di agevolazioni
e nessun problema sul patto di stabilità, come affermato invece dalla maggioranza.”E’ falso- afferma Di Benedetto – che si sarebbero persi 100 mila euro, era auspicabile per i cittadini sulmonesi non gravare su di loro facendo pagare la prima rata il 16 giugno”ha aggiunto.”Abbiamo assistito ad un comportamento da azzeccacarbugli e non da amministratori”ha sottolineato Di Benedetto, che poi è intervenuto sulle accuse mosse nei suoi confronti da alcuni componenti della maggioranza, che avevano parlato di grave assenza da parte di alcuni consiglieri e di una brutta pagina.”Altre sono le pagine buie e le nefandezze”ha sottolineato Di Benedetto.”L’amministrazione ha scaricato la propria ottusità sui cittadini.Non accettiamo nessuno schiaffo morale da parte della maggioranza.Siamo sempre stati responsabili e ribadiamo che la data del 26 maggio era la data giusta per far svolgere il consiglio comunale”ha detto Di Benedetto.Gianfranco Di Piero ha ricordato la segnalazione al Prefetto dell’Aquila che aveva espresso delle perplessità in merito alla decisione iefinita irrituale.”La maggioranza ha adottato questa decisione con scarse e povere argomentazioni”ha detto Di Piero.”Non ho ancora capito quel’è stata la ragione di anticipare la data del consiglio, mi resta questo dubbio”ha aggiunto.”Probabilmente dopo le elezioni sarebbero venute fuori tutte le incongruenze e i problemi di questa amministrazione”ha precisato Di Piero.”Con questa decisione si rischia di creare ulteriori disagi per i cittadini”.Per Luigi La Civita il consiglio comunale doveva tenersi dopo le elezioni, non solo per la Tasi ma anche per il piano triennale delle opere pubbliche, che prevede un nuovo assetto scolastico.”Bisognava coinvolgere gli amministratori e tutta la città in un dibattito più ampio.La minoranza presenterà una proposta per la variazione del programma sulleopere pubbliche e sul bilancio perchè continueremo ad avere un atteggiamento costruttivo”ha spiegato La Civita.Per il consigliere di Forza Italia è nata una nuova maggioranza con dei consiglieri di minoranza che si sono prestati a dei giochi di potere.

DI BENEDETTO, DI PIERO E LA CIVITA, ECCO LE RAGIONI DELLA LORO ASSENZA DAL CONSIGLIO COMUNALEultima modifica: 2014-05-25T08:12:39+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento