Barca: “decisivi i prossimi 10 anni per lo sviluppo delle aree interne”

DAL GOVERNO CENTRALE il ministro per la Coesione Territoriale viene la spinta ad attivare le grandi municipalità favorendo le alleanze amministrative tra Comuni.

IL SUPERAMENTO IN SOSTANZA DEI CAMPANILI PER AVVIARE UN RILANCIO DELLE ECONOMIE LOCALI  CON POLITICHE EFFICACI ED EFFICIENTI!!!

 

Barca: “decisivi i prossimi 10 anni per lo sviluppo delle aree interne”

Il ministro per la Coesione Territoriale si è detto favorevole alle grandi municipalità e alle alleanze amministrative tra Comuni.

FONTE: ZAC7.it

“E’ intenzione del Governo suggerire al prossimo Governo che dovrà deciderlo, di dare molto rilievo alle aree interne del Paese nel periodo 2014-2020, quando i Comuni potranno fare progetti e vederseli finanziare solo alleandosi”. Lo ha detto il ministro della Coesione Territoriale Fabrizio Barca intervenuto oggi a Sulmona al convegno “Ripensiamo il Territorio”, organizzato dal movimento che porta lo stesso nome, con l’obiettivo di creare una grande municipalità per il rilancio economico e sociale del Centro Abruzzo. “Se questi Comuni delle aree interne dal Piemonte alla Sicilia dimostreranno di allearsi, può darsi che per loro potrà esserci nei prossimi 10 anni, un risultato interessante”. E lo strumento di attuazione, sempre secondo il ministro Barca, sarà il Regolamento comunitario in via di approvazione con cui la Ue metterà a disposizione un modulo organizzativo che è una sorta di erede delle organizzazioni di “Patto”: soggetti privati e soggetti pubblici, cioè diverse municipalità si alleano attorno a un progetto. Il Ministro ha poi indicato due strade da seguire per raggiungere l’obiettivo della grande municipalità: “O attraverso la fusione che è la strada adottata da altri Comuni d’Italia che consente grandi risparmi amministrativi e grandi vantaggi dal punto di vista informativo. O mantenere la propria identità amministrativa alleandosi che è la strada che suggerisce l’Unione Europea”. Al convegno sono intervenuti il presidente del consiglio regionale Nazario Pagano, il presidente di Confindustria L’Aquila Fabio Spinosa Pingue, il preside del liceo scientifico, Massimo Di Paolo, il consigliere comunale di Spilamberto, Umberto Costantini, il professore ordinario di Diritto costituzionale, Fabrizio Politi e tre studenti delle scuole di Popoli, Sulmona e Castel di Sangro. (b.c.)

postato il 27/11/2012 alle ore 20:10

Barca: “decisivi i prossimi 10 anni per lo sviluppo delle aree interne”ultima modifica: 2012-11-28T20:11:00+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento