Abruzzo civico: i problemi dell’Abruzzo prima di tutto, non confondiamoli con l’assessorato

image Proseguono le richieste di un ruolo nella giunta regionale da parte  di Abruzzo Civico. Un fatto che ci potrebbe riguardare da vicino infatti sono sempre più pressanti le voci che indicano nell’ex Sindaco di Scanno B. Gentile, molto vicino al consigliere Girosolimo, il destinatario di un incarico di rilievo.   E’ noto infatti che, di recente, l’ex Sindaco ha rimesso le dimissioni dalla Presidenza della Commissione bilancio in rottura con l’amministrazione anche perché non si è recuperato il finanziamento regionale di 825 mila euro che, sappaimo, fu revocato per il mancato rispetto del disciplinare approvato dalla regione. Potrebbe essere la volta buona per recuperare il finanziamento?

Auspichiamo che se recupero deve essere deve essere totale e non puntare a ribasso (circa la metà) come  ci è sembrato emergere origliando di qua e di là!!

^^^

 Articolo RETE5.TV

SULMONA – “Per il rispetto che dobbiamo ai cittadini abruzzesi e al collega Consigliere regionale Luciano Monticelli ci sembra doveroso intervenire.

I problemi posti dai tre (Andrea Gerosolimo, Luciano Monticelli, Mario Olivieri), relativi alla cultura, alle società partecipate, al lavoro e alla sanità, nulla hanno a che vedere con l’assessorato ad Abruzzo Civico. Il mancato assessorato all’unica forza civica della maggioranza, presente nell’assise regionale, rappresenta un vulnus creato tredici mesi fa di cui spero, prima o poi, la coalizione di centro-sinistra si voglia fare carico.
Ciò nonostante non ne abbiamo fatto un dramma. Durante questi tredici mesi,infatti, il gruppo di Abruzzo Civico non si è mai sognato di far mancare il numero legale come azione di “ripicca”, anzi ha sempre garantito un contributo pieno e leale all’intera coalizione di centro-sinistra e questo è avvenuto anche nelle amm.ni provinciali e comunali dove è presente.
L’azione determinata l’11 agosto è, invece, causa di altre motivazioni. Infatti, pur riconoscendo il lavoro positivo svolto dal Presidente Luciano D’Alfonso, riteniamo indispensabile e necessario un cambio di marcia, l’avvio di quella che noi abbiamo definito “fase due” del governo D’Alfonso.
Ribadiamo che per noi sono assolutamente prioritarie le questioni afferenti alla cultura (tutte le associazioni vanno trattate allo stesso modo), alle società partecipate (Cotir, Arit, Mario Negri Sud, Ciapi e tante altre, che vanno trattate come Abruzzo Engineering), al mondo del lavoro e alla sanità in generale (tenendo conto delle esigenze dei singoli territori).
In ultimo è necessaria una nuova metodologia di confronto, costruttivo, tra le forze politiche che compongono la maggioranza che sostiene il Governatore Luciano D’Alfonso”.

ANDREA GEROSOLIMO
MARIO OLIVIERI

Abruzzo civico: i problemi dell’Abruzzo prima di tutto, non confondiamoli con l’assessoratoultima modifica: 2015-08-26T14:40:27+00:00da vivrescanno
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento